Domenica di controlli per i carabinieri di Riccione: 4 arresti e 3 denunce

Durante il concerto di David Guetta un minorenne marocchino ha rapinato un ragazzo di portafoglio e cellulare, un altro nordafricano trovato con 3 telefonini rubati nella calca

Nella giornata di domenica i carabinieri di Riccione, nel corso di una serie di controlli, hanno arrestato 4 persone e denunciate 3 a piede libero. In particolare, a finire in manette con l'accusa di furto in abitazione, sono state 2 donne, una 45enne di Reggio Emilia e una 34enne di Pistoia, sorprese dai militari della Stazione di Saludecio mentre tentavano di accedere tramite la finestra di una casa. I militari della Perla Verde, invece, hanno eseguito un'ordinanza di carcerazione nei confronti di un 53enne tarantino; il pugliese deve scontare una pena residua di 5 anni di carcere per i reati di ricettazione e detenzione illegale di armi. Verso le 18 in viale Dante sono stati bloccati un 17enne e un 18enne, entrambi marocchini, che avevano afferrato alcuni capi di abbigliamento esposti in un negozio e si erano dati alla fuga.

Dalle 21 i militari dell'Arma hanno pattugliato la zona di Aquafan, in occasione del concerto di David Guetta, per prevenire furti e rapine. Subito è stato fermato un 18enne marocchino che, con alcuni complici riusciti a fuggire, aveva accerchiato un ragazzo per rapinarlo di portafoglio e cellulare. Nel corso della stessa operazione, è stato denunciato un 17enne, sempre marocchino, che durante un controllo è stato trovato in possesso di 3 cellulari rubati nella calca del concerto. La refurtiva è stata poi restituita ai legittimi prorpietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento