Donati ecografo e tv alla “Chirurgia Pediatica”

Sono stati inaugurati mercoledì mattina un ecografo portatile e un televisore donati al reparto di Chirurgia Pediatrica dell'Ospedale “Infermi” di Rimini

Sono stati inaugurati mercoledì mattina un ecografo portatile e un televisore donati al reparto di Chirurgia Pediatrica dell'Ospedale “Infermi” di Rimini. Erano presenti la dottoressa Daniela Montanari, Direttore Amministrativo dei Presidi Ospedalieri dell'A.USL, che ha portato i ringraziamenti dell'Azienda ai donatori, la dottoressa Silvana Federici, direttore dell'Unità Operativa con la sua equipe, il presidente dell'Associazione “La Girandola Onlus” ed una folta rappresentanza dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco.

L'ecografo portatile è stato donato dall'Associazione “La Girandola”, che da anni affianca l'Unità Operativa per andare incontro alle esigenze dei genitori dei piccoli pazienti e anche a sostegno del reparto stesso. L'apparecchiatura, del valore di circa 17mila euro, sarà utilizzata con fini diagnostici ma anche terapeutici, sia nel reparto, sia in sala operatoria, sia negli ambulatori. La sua valenza risiede infatti, principalmente, nel fatto di essere portatile e quindi molto maneggevole e di utilizzo flessibile.

La onlus è costituita da circa 800 soci residenti non solo a Rimini, e può contare sull'operato, pressochè costante, di 10 volontari che garantiscono l'attività all'”Infermi”. Le loro mansioni principali sono quelle che mirano a creare un contatto con i genitori dei bambini degenti e di rendere più “leggero” il loro ricovero in ospedale. Oltre a quest'ultima donazione dell'ecografo portatile “La Girandola Onlus” ha già donato molto materiale mirato soprattutto all'accoglienza dei piccoli pazienti e delle loro famiglie.

L'accoglienza infatti, soprattutto quando i pazienti sono bambini, è anch'essa molto imporante. E in questo senso va la donazione, da parte dell'Associazione dei Vigili del Fuoco, di un televisore, che faciliterà i pazienti e le loro famiglie durante la degenza e soprattutto in occasione delle visite di controllo e di qualsiasi attesa. “Il nostro impegno associativo – ha detto uno degli esponenti dell'associazione – è nei confronti dei bambini: facciamo sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole, e con quanto riusciamo a mettere insieme, facciamo anche piccole donazioni, ma sempre a realtà che si occupano di bambini”.

E a proposito di bambini, l'Unità Operativa di “Chirurgia Pediatrica” dell'Ospedale “Infermi”, ceh serve tutta la provincia ma anche pazienti di altre realtà, dotata di 10 posti letto, si occupa mediamente di 1.200 piccoli pazienti l'anno. Gli interventi più frequenti sono quelli che riguardano le malformazioni della sfera genitale maschile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento