Libri e dvd sulle “malattie della memoria” in dono alla biblioteca Baldini

La donazione dei materiali si inserisce all'interno di un percorso collaborativi già avviato tra l'associazione e la biblioteca, partito nell'autunno 2014 con un corso di memory training ("allenamento della memoria") organizzato alla "Baldini"

L’associazione Alzheimer Rimini onlus donerà alla biblioteca Baldini una serie di volumi (romanzi, testi divulgativi, manuali) e dvd (film d’autore, materiale didattico) relativi alle cosiddette “malattie della memoria”, ovvero le demenze, tra le quali la più frequente è appunto la malattia di Alzheimer. Il materiale donato, insieme a quello già presente nella dotazione della biblioteca, costituirà un nuovo percorso di approfondimento rivolto a tutti gli interessati all’argomento. La donazione sarà effettuata nella giornata di domani (sabato 14 febbraio) dal presidente dell’associazione Alzheimer Rimini Giorgio Romersa.

La donazione dei materiali si inserisce all’interno di un percorso collaborativi già avviato tra l’associazione e la biblioteca, partito nell’autunno 2014 con un corso di memory training (“allenamento della memoria”) organizzato alla “Baldini” in collaborazione con il Centro della memoria (Cedem) dell’Ausl Romagna. Il corso, rivolto a persone con disturbo soggettivo della memoria (“deficit cognitivo lieve”), prevedeva l’insegnamento di strategie e abilità per ottimizzare le funzioni cognitive attraverso l’allenamento all’uso di tecniche di memorizzazione, il recupero di quanto si è appreso a distanza di tempo, l’addestramento nelle capacità attentive e la pianificazione della vita quotidiana.

Una collaborazione che proseguirà nelle prossime settimane: il prossimo 10 marzo, infatti, inizierà nei locali della biblioteca un nuovo corso, questa volta dedicato alla “stimolazione cognitiva”, che prevede 14 incontri a cadenza bisettimanale (il martedì pomeriggio dalle 15,30 alle 16,30 e il venerdì mattina dalle 10 alle 11). La stimolazione cognitiva è un intervento orientato a rallentare il decadimento cognitivo e a migliorare il benessere e la qualità di vita delle persone che hanno già una diagnosi di demenza di grado lieve-moderato. Attraverso molteplici attività strutturate, è possibile stimolare l’utilizzo delle capacità cognitive ancora sufficientemente conservate (memoria, linguaggio, ragionamento, orientamento), salvaguardando il più a lungo possibile la capacità di svolgere le attività della vita di tutti i giorni. Sempre in biblioteca, a maggio, sarà invece organizzato un nuovo corso di memory training sul modello di quello realizzato nell’ultimo trimestre del 2014.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento