I ragazzi della Karatella Race donano 4.000 euro all’Associazione Dottor Clown

Il ricavato della quinta edizione della Karatella Race di Coriano, la gara più pazza della Romagna, è stato devoluto in favore dell’Associazione Dottor Clown di Rimini

Il ricavato della quinta edizione della Karatella Race di Coriano, la gara più pazza della Romagna, è stato devoluto in favore dell’Associazione Dottor Clown di Rimini. Lo staff di giovani organizzatori della famosa gara di caratelle ha mantenuto la promessa fatta, donando 4.000 euro, l’incasso delle due giornate di divertimento e spettacolo del week end del 7-8 settembre scorso, ai volontari che da circa 10 anni prestano servizio come clown di corsia nell’ospedale Infermi di Rimini regalando ai malati sorrisi e momenti spensierati con simpatia e sketch comici.

La cerimonia di consegna del maxi assegno si è tenuta al Centro Giovani di Coriano che, dopo 9 anni i inattività, grazie al ricavato della Karatella 2012 è stato interamente sistemato ed affidato in gestione alla Associazione Karatella Race. Da questo inverno partiranno corsi didattici e ludici per tutti i ragazzi. Oggi il Centro Giovani è stato interamente riverniciato, dotato di impianto illuminotecnico e audio, di sala giochi con consolle interattiva, una carambola, bigliardino e tavolo da ping-pong. Il centro ha anche una cucina funzionante e presto sarà dotato di una sala prove musicale.

Alla serata ha partecipato anche un ‘amico’ della Karatella Race e da un paio di anni anche pilota: il presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali, che ha voluto ringraziare l’intero staff della Karatella Race perché attraverso il proprio esempio si fa portatore dell’entusiasmo positivo che serve d’esempio alla comunità, specialmente in un momento difficile come questo. “Con il vostro aiuto – ha detto Vitali – non solo offrite a migliaia di persone di divertirsi, ma sostenete altri ragazzi che a loro volta cono fondamentali per tanti cittadini per affrontare un cammino di cura. In alcuni casi non bastano le medicine, ma anche la forza di reagire, di voler guarire”.

“Siamo riusciti a dare una mano agli amici del Dottor Clown di Rimini che collaborano con noi già da tre anni – ha affermato Mirco Acquerelli, responsabile della Karatella Race -, contribuendo durante l’evento ad animare la giornata di gare. Ora ripartiamo da qui, dal Centro Giovani in cui realizzeremo attività per i giovani di Coriano e da cui inizieremo a programmare la sesta edizione della Karatella Race”.

“Questo sostegno economico non verrà investito per l’acquisto di materiali, ma per acquisire esperienza e formare i nostri associati – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Dottor Clown, Eros Salvatori -. La prossima primavera realizzeremo un convegno a Rimini dedicato a tutte le associazioni di Dottor Clown del Nord Est Italia. Questo evento permetterà lo scambio di esperienze e l’incontro con formatori, psicologi e psicoterapeuti e clown e dottor clown professionisti. Grazie al Karatella i nostri 80 clown potranno continuare a prendersi cura della parte sana dei bambini ricoverati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

Torna su
RiminiToday è in caricamento