menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore per ischemia cerebrale, salva persone donando gli organi

Il 2011 si è chiuso con un gesto importante d'altruismo. Un giovane di 32 anni, residente a Coriano, morto dopo alcuni giorni di coma per ischemia cerebrale, ha donato fegato, cuore e tessuti

Il 2011 si è chiuso con un gesto importante d'altruismo. Un giovane di 32 anni, residente a Coriano, morto dopo alcuni giorni di coma per ischemia cerebrale, ha donato fegato, cuore e tessuti che sono stati inviati al centro trapianti di Bologna e reni, inviati uno a Modena e uno a Siena. L'Ausl, che ha partecipato al dolore della moglie e di tutti i familiari, ha ringraziato i parenti della vittima per il loro consenso alla donazione, grazie al quale hanno offerto una opportunità di sopravvivenza a diverse persone in lista di attesa.

Il Coordinamento Locale Trapianti guidato dal dottor Fabio Bruscoli con la partecipazione di altre strutture aziendali, pone il massimo impegno nell'attività di procurement di organi, che rappresenta spesso anche una forma di consolazione per i famigliari di chi è scomparso, ai quali cerca di stare vicino nei momenti più duri dell'addio, nell'auspicio che il gesto di solidarietà rappresentato dalla donazione conservi anche un senso di speranza che travalica la morte.

Nel corso dell'anno 2011 vi sono state, a Rimini, 13 osservazioni di morte e 11 donazioni. Nel 2010 vi erano state 13 osservazioni, ma solo 7 persone avevano i requisiti per la donazione; nel 2009 le osservazioni sono state 15 e le donazioni 13. Dai dati storici si può affermare che dal territorio riminese ci si possono attendere circa una decina di donazioni l'anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento