Donazioni per la sanità riminese: un aiuto da 7mila euro per la ricerca

Donazioni e aiuti vari, per la sanità Riminese. Un aiuto di settemila euro per potenziare il percorso clinico diagnostico del tumore del pancreas

Donazioni e aiuti vari, per la sanità Riminese. Un aiuto di settemila euro per potenziare il percorso clinico diagnostico del tumore del pancreas. E' la cifra consegnata, in questi anni, dall'Associazione Oltre la Ricerca all'Ausl e in particolare all'Unità Operativa di Chirurgia Generale dell'Ospedale Infermi di Rimini. E all'interno di questa cifra, 2.500 euro, che saranno utilizzati sotto forma di diploma di studio, derivano dalla tombola benefica che l'associazione stessa ha organizzato e svolto, nella Sala Polivalente delle Celle ex sala Quartiere 5.

Grande la solidarietà che tanti riminesi hanno dimostrato, partecipando alla “Grande tombola” ma anche, oltre che giocando, portando con se' oggetti e regalini che, diventando a loro volta piccoli premi della tombola, hanno consentito di prolungarla e renderla ancor più profiqua. La somma donata sosterrà il progetto di ricerca promosso e curato dal reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale “Infermi” diretto dal dottor Gianfranco Francioni denominato: "La diagnosi precoce del tumore pancreatico in popolazioni selezionate ad alto rischio".

Sotto la guida del dottor Luigi Veneroni, tale progetto si pone l’obiettivo di individuare l'insorgenza della malattia in fase molto precoce, rendendola quindi curabile in modo efficace. Il tumore pancreatico risulta infatti tra i tumori più difficilmente curabili, non solo per le peculiari caratteristiche cliniche, ma spesso in relazione alla diagnosi, a tutt’oggi, difficile da effettuarsi nella fase precoce della malattia. L’obiettivo di una diagnosi precoce è quindi ancor più importante e risulta attualmente la variabile più efficace ai fini di una efficace terapia.

Da anni è attivo nell’Ospedale Infermi di Rimini il Gruppo di Lavoro dedicato alle Malattie Epatobiliopancreatiche, che vede attive, in prima linea, oltre alla Unità Operativa di Chirurgia Generale quelle di Oncologia, Radiologia, Radioterapia ed i Servizi di Oncogenetica, Endocrinologia e Diabetologia. Nonostante l’elevato livello di qualità raggiunto e lo sforzo che tutte le unità operative coinvolte giornalmente vi dedicano, nell'anno che si è appena concluso numerosi pazienti non hanno purtroppo potuto ricevere una diagnosi precoce.

Questo sottolinea da una parte quanto questo obiettivo sia, da tutte le parti del mondo, ancora lontano dal trovar soluzione, dall’altra quanto sia importante alzare il livello di attenzione al problema, e sostenere gli studi come l'associazione “Oltre la ricerca” sta lodevolmente facendo. Si aggiungono poi le donazioni per il Dipartimento Materno Infantile dell'Ospedale “Infermi” di Rimini. L'Associazione “Sergio Zavatta Onlus” di Rimini ha infatti consegnato pelouche ai reparti di Pediatria e in Chirurgia Pediatrica per i piccoli pazienti. Nel periodo natalizio infatti, l’Associazione era stata scelta da Ikea per partecipare al progetto benefico denominato “Give Twice” grazie al quale i clienti del negozio potevano acquistare e regalare all’associazione un peluches da donare alla struttura di accoglienza per i minori “Amarkord”, gestita dalla stessa “Sergio Zavatta Onlus”.

Però, visto il considerevole numero di peluches raccolti, l’associazione ha deciso di devolverne una buona parte ai reparti sopra citati. Il Direttore dell’associazione Francesca Vitali, che ha partecipato alla donazione, ringrazia i direttori delle due Unità Operative, dottoresse Gina Ancora e Silvana Federici, nonché il dottor Alberto Ratta e a tutto il personale medico e paramedico dei reparti per l’accoglienza e la collaborazione. E ovviamente l'Ausl porge autentici ringraziamenti per il gesto di grande sensibilità, che aiuterà i piccoli pazienti a rendere più lieta la loro permanenza in ospedale.

Alla cerimonia di consegna (si allega a tal proposito la foto “pelouche”) hanno partecipato anche una operatrice e a due ragazze ospiti del Centro socio-occupazionale per adulti disabili gestito dalla onlus, nonchè i volontari della associazione “Dottor Clown Rimini”. L’Associazione “Sergio Zavatta Onlus”, di Rimini persegue esclusivamente fini di solidarietà sociale attraverso lo svolgimento della propria attività nei settori assistenziale e socio assistenziale, nei confronti di persone in situazione di grave svantaggio fisico, psichico, mentale e relazionale, nonché portatrici di handicap in genere. Inoltre attua interventi di prevenzione, educativi e formativi rivolti prevalentemente ad adolescenti con particolare attenzione a ragazzi a rischio di emarginazione sociale o dediti ad uso di sostanze stupefacenti.

L’intento è quello di promuovere forme solidaristiche di recupero della dignità dell’uomo, sostenendo e promuovendo la crescita in una vita orientata verso l’autonomia, l’integrazione sociale, promuovendo anche campagne di sensibilizzazione. Inoltre da un torneo di pallavolo recentemente svoltosi, e organizzato da Matteo Benvenuti (giovane atleta riminese che milita nella Longiano Sport Pallavolo Endas), sono stati raccolti 140 euro donati all'Arop, associazione che sostiene il servizio di Oncoematologia Pediatrica dell'Ospedale “Infermi” di Rimini. La competizione si è svolta a Longiano presso la Palestra Comunale delle Scuole Medie con tre conmpagini in campo: oltre alla Longiano Sport Pallavolo Endas, la New Team Volley Budrio e IMC Gambettola Volley. Tutte le squadre militano nel Torneo Csi di Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento