Donini: "Curva dei contagi addolcita ma il Covid sta uccidendo tantissimi anziani"

L'assessore regionale alla Sanità commenta l'andamento settimanale dell'epidemia: "Bisogna che l'Rt scenda sotto l'1 per avere un rallentamento progressivo fino ai numeri di questa estate"

I dati sull'Emilia-Romagna che analizzano la diffusione del coronavirus in questa seconda ondata "stanno esprimendo un addolcimento della curva epidemiologica ma il virus guadagna ancora". Lo sottolinea l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini in diretta sulla pagina Facebook del Pd di Sasso Marconi. "Oggi- dice l'assessore- abbiamo avuto 2.371 nuovi positivi, qualcuno in più di ieri. Domani probabilmente saremo stabili o avremo qualcosa in meno. Viaggiamo lì- prosegue Donini- ma sono sempre 2.000 positivi in più al giorno. Bisogna che l'indice di contagio scenda sotto l'1, cioè che chi è positivo non contagi nemmeno una persona. Allora avremo un rallentamento progressivo fino ai numeri di questa estate". L'assessore, dialogando con il sindaco di Sasso Marconi Roberto Parmeggiani, ha fatto il punto anche sulla situazione per quanto riguarda gli ospedali, sostanzialmente stabile rispetto a ieri. "Stiamo occupando per il Covid il 30% delle terapie intensive e il 50% dei posti letto a disposizione nei reparti. Questo vuol dire che l'altro 70% di terapie intensive e l'altro 50% dei posti letto sono destinati a tutte le altre patologie". Tornano ad aumentare le Usca, cioè i team dei medici a casa. la 'creatura' della prima ondata in Emilia-Romagna. "Sono 69 le Usca in regione- e arriveremo sicuramente a 80 squadre sul territorio. Si cerca di andare il più possibile a domicilio". Medici e infermieri, dice ancora Donini, "avrebbero bisogno di sentire il sostegno, l'incoraggiamento e la gratitudine per quello che stanno facendo. Ma qualcosa è cambiato". E l'assessore cita con amarezza le auto danneggiate a Rimini.

Capitolo case di riposo. Il virus "sta uccidendo tantissime persone anziane- dice Donini- Non vorrei più sentire certi discorsi cinici sul fatto che tanto l'aspettativa di vita e' di 80 anni. Le opportunità che abbiamo oggi le dobbiamo a loro". Però occorre, secondo l'assessore, "riprogettare" il modello dell'assistenza agli anziani, "integrando sociale e sanitaro" e anche "rivedendo i sistemi di accreditamento" delle Cra. Ma porremo farlo "quando non saremo impegnati 20 ore al giorno con l'epidemia". La scuola, invece, "di per sè non è stato un luogo di diffusione del contagio, ma la popolazione scolastica si è contagiata tanto. Per questo bisogna che insistiamo coi nostri figli perchèmettano la mascherina e osservino qualche misura di prevenzione, quando sono a scuola ma anche quando sono fuori". Donini è tornato anche a fare gli auguri di pronta guarigione al presidente Stefano Bonaccini, positivo al Covid con polmonite bilaterale. "Sono certo- dice l'assessore- che tornerà presto al comando delle sue truppe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento