Donna incinta rapinata sull'autobus, Start Romagna: "Presto telecamere su ogni mezzo"

Un brutto episodio si è verificato a Rimini giovedì pomeriggio, quando una donna straniera, al sesto mese di gravidanza, è stata aggredita, rapinata e insultata mentre si trovava a bordo di un autobus

Un brutto episodio si è verificato a Rimini giovedì pomeriggio, quando una donna straniera, al sesto mese di gravidanza, è stata aggredita, rapinata e insultata mentre si trovava a bordo dell'autobus della linea 11. "I servizi di costa sono oggetto di particolare attenzione per quanto riguarda la prevenzione di fenomeni quali il borseggio e la microcriminalità in genere - spiega in una nota Start Romagna, l'azienda che gestisce i trasporti pubblici in Romagna - A tale scopo è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con le Prefetture locali per l’installazione di telecamere di bordo, già presenti su un buon numero di autobus e che entro il prossimo anno saranno collocate su pressoché tutta la flotta di Start Romagna grazie a un forte investimento, e sono state sviluppate collaborazioni con le forze dell’ordine locali (in particolare le Questure) per assicurare azioni preventive, con presenza di personale ispettivo in borghese e interventi tempestivi in caso di necessità, per il tramite della centrale operativa di Start Romagna. L’episodio più recente, scaturito da un tentativo di borseggio da parte di due giovani ai danni di una passeggera di colore in stato di gravidanza, è degenerato in una aggressione fisica e verbale nei confronti di quest’ultima, in merito alla quale le forze dell’ordine intervenute hanno già dato un seguito. Start Romagna, rammaricata per l’episodio avvenuto a bordo di un proprio autobus, condanna l’evento ed esprime tutta la propria solidarietà alla passeggera; il ringraziamento dell’azienda va al
conducente, agli operatori di Start e alle forze dell’ordine intervenute che in questo caso, come in altri verificatisi, hanno consentito di identificare gli autori del reato ed assicurarli alla giustizia".

"Nel confermare il proprio impegno affinché il servizio di trasporto pubblico possa svolgersi con regolarità e in sicurezza, nell’interesse di operatori e passeggeri, con lo spirito di accoglienza che è proprio del territorio romagnolo - conclude l'azienda - Start Romagna si adopererà affinché anche all’interno dell’azienda si completi un percorso culturale che vada in questa direzione, stigmatizzando ogni comportamento difforme da quanto previsto dal codice di comportamento aziendale, comprese le comunicazioni attivate sui social media".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento