Donna scatenata cerca di distruggere l'auto dell'ex mentre si trova col figlio

Sembrava un banale incidente stradale ma la 40enne, dopo aver centrato il veicolo dell'uomo, ha iniziato a prendere a calci la carrozzeria e a scrivere frasi ingiuriose col pennarello

Quando alcuni passanti hanno chiamato il 113 per una furiosa lite in strada, nel pomeriggio di giovedì a Marebello, la pattuglia delle Volanti arrivata sul posto pensava si trattasse di una discussione per un incidente stradale. Dai primi accertamenti, però, è emerso che una 40enne riminese aveva volontariamente, con la propria auto, centrato in pieno il veicolo dell'uomo, un milanese di poco più grande, mentre questi stava allacciando sul seggiolino la propria figlia. Dopo aver urtato più volte l'auto, la 40enne è scesa inziando a prendere a calci e pugni il milanese e, non contenta, ha afferrato un pennarello con il quale ha scritto una serie di frasi ingiuriose sulla carrozzeria. Gli agenti, non senza difficoltà, hanno riportato la donna alla calma permettendo così all'uomo di allontanarsi insieme alla bambina. E' così emerso che, da tempo, la 40enne aveva preso di mira il milanese tanto che l'uomo aveva già sporto diverse querele nei suoi confronti. Ora la donna dovrà rispondere anche di danneggiamento aggravato, violenza privata e atti persecutori aggravati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento