menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna scrive al Papa, Francesco I risponde. "Da ascolto a tutti"

"Il Papa - racconta don Luigi Faraglia - non riceve in udienza solo i calciatori ma, come in una sorta di udienza privatissima, da ascolto a chiunque voglia parlargli"

All'inizio del mese la telefonata a Michele Ferri, fratello di Andrea, l'imprenditore pesarese di 51 anni freddato il 4 giugno a colpi di pistola nel corso di una rapina. Qualche giorno fa - così riporta la stampa locale riminese - una lettera autografa, spedita a una signora di Cattolica che gli aveva scritto per descrivere i propri problemi familiari. Non smette di stupire Papa Francesco che continua, con la sua semplicità, a mantenere un rapporto diretto e senza filtri con i fedeli.

A dare notizia della missiva ricevuta dalla donna - un'anziana parrocchiana della chiesa di Sant'Antonio da Padova di Cattolica - è don Luigi Faraglia, cui la parrocchiana ha portato la missiva del Pontefice. Missiva (che la donna non ha voluto divulgare così come la sua identità) in cui il Santo Padre avrebbe speso parole di conforto e speranza, rispondendo così alla richiesta dell'anziana di pregare per i suoi cari.

Questa, ha spiegato il parroco, ''è una di quelle che si possono definire belle notizie e ne avevamo proprio bisogno. Il Papa - racconta don Luigi Faraglia - non riceve in udienza solo i calciatori ma, come in una sorta di udienza privatissima, da ascolto a chiunque voglia parlargli. Il Papa è in comunione con tutti, nel cuore della Chiesa e nelle periferie; ci fa scoprire un nuovo modo di essere Papa come padre attento''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento