"Donne e lavoro": al Fulgor va in scena la discriminazione delle donne

Un evento dinamico, all’insegna dell’arte, della musica, del cinema, con l'obiettivo di sensibilizzare sul problema della discriminazione delle donne in ambito lavorativo

È andato in scena venerdì al cinema Fulgor il ciclo di appuntamenti “Donne e Lavoro”, l'iniziativa promossa da Acli provinciale Rimini e Coordinamento donne Acli Rimini e sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna in occasione della Giornata internazionale della donna. Un evento dinamico, all’insegna dell’arte, della musica, del cinema, con l'obiettivo di sensibilizzare sul problema della discriminazione delle donne in ambito lavorativo, promuovere buone pratiche di conciliazione dei tempi e di welfare aziendale, valorizzare il lavoro delle donne, la loro leadership e le loro competenze.

“È stata una serata bellissima, ricca di emozioni e di contenuti grazie al contributo di donne impegnate in vari campi del mondo del lavoro, delle associazioni, operatrici culturali, ricercatrici, imprenditrici, libere professioniste. La giornata dell’8 marzo - commenta l’assessora regionale alle Pari opportunità Emma Petitti - rappresenta un’importante occasione per dialogare con un pubblico più ampio sulle questioni di genere, condividere pareri e generare nuove idee. Come Regione abbiamo fortemente sostento un progetto incentrato sul tema donne e lavoro perché, nonostante gli importanti risultati ottenuti che pongono l’Emilia-Romagna come Regione all’avanguardia per l’impegno a favore delle donne (abbiamo un tasso di occupazione femminile del 61,8% contro una media nazionale del 49,5%) c’è ancora lavoro da fare per ridurre gli squilibri, le difficoltà, gli impedimenti. L’appuntamento che si è svolto al Cinema Fulgor si colloca nel solco di questo cammino”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il format è quello di un talk show in cui si sono alternate le letture di Maria Costantini (protagonista del cortometraggio “Mamme fuori mercato”, proiettato in prima visione), le performance di sand art di Mauro Masi, il concerto reading di NicoNote, e un momento di approfondimento e dibattito.  Anche nelle prossime tappe del format interverranno l'assessora Emma Petitti e la giuslavorista Claudia Labate, accanto a testimonianze di donne lavoratrici e imprenditrici e alla visione dell'applaudito cortometraggio “Mamme fuori mercato”, che sviluppa il tema della difficoltà delle donne madri a collocarsi nel mondo del lavoro. Il film è stato realizzato nel 2018 dall'Associazione Culturale Janas in collaborazione con la United Women Production, scritto e diretto dalla regista Pj Gambioli (responsabile di produzione Monia Cappiello) e girato fra Rimini e Santarcangelo.  Il progetto è realizzato in collaborazione con l'associazione culturale Janas e United Women Production. Verrà replicato a Modena (19 marzo), Forlì (28 marzo), Bologna (2 aprile) e Ravenna (3 aprile).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento