menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Farmaci dopanti e anabolizzanti nelle palestre, tre arresti

Tutto è partito da una segnalazione di due genitori ultrasettantenni bolognesi, che per mesi hanno subito continue violenze fisiche da parte del figlio 31enne che abusava di sostanze anabolizzanti

Tutto è partito da una segnalazione di due genitori ultrasettantenni bolognesi, che per mesi hanno subito continue violenze fisiche da parte del figlio 31enne che abusava di sostanze anabolizzanti, creando al giovane gravi scompensi comportamentali. I Carabinieri del Nas di Bologna, in collaborazione con i comandi provinciali di Bologna e Rimini, hanno arrestato tre operai per importazione e commercializzazione di sostanze dopanti, ricettazione e cessione di farmaci ad effetto stupefacente.

I tre, attualmente ai domiciliari, acquistavano, da canali clandestini (nazionali ed esteri), sostanze dopanti e medicinali, successivamente venduti ad acquirenti/assuntori che gravitano nel mondo delle palestre e degli sport amatoriali. Come secondo lavoro i tre indagati svolgevano quello di istruttore di body building e fitness in diverse palestre emiliane e romagnole.

L'attività aveva permesso loro di far acquistare sostanze dopanti ai frequentatori. Sono state sequestrate oltre 200 confezioni di farmaci dopanti e sostanze classificate come stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento