Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Dopo 36 anni l'azalea per la ricerca non colora le piazze ma si compra online

"Una scelta doverosa per tutelare la salute di volontari e sostenitori della Fondazione dai rischi dell'emergenza Covid-19"

Un'immagine d'archivio con i volontari dello ior e il banchetto di azalee

In occasione della Festa della Mamma ritorna l'appuntamento con l'Azalea della Ricerca di Fondazione Airc. Quest'anno, per la prima volta dal lancio dell'iniziativa nel 1984, le azalee, il fiore simbolo della più nota e longeva raccolta fondi di piazza per la ricerca sui tumori delle donne, non coloreranno le 3.700 piazze, ma saranno disponibili esclusivamente online su Amazon da lunedì 27 aprile, a fronte di una donazione di 15 euro. Una scelta doverosa per tutelare la salute di volontari e sostenitori della Fondazione dai rischi dell'emergenza Covid-19, possibile grazie al coinvolgimento di Amazon che ha raccolto il testimone dalle mani dei 20 mila volontari Airc per portare l'Azalea della Ricerca direttamente a casa. Mariangela Marseglia, Country Manager di Amazon Italia, ha dichiarato: "Siamo immensamente orgogliosi di tutte le iniziative realizzate nelle ultime settimane per offrire supporto, in varie forme, a molte associazioni che nel corso di questa emergenza stanno continuando a presentare soccorso a chi si trova in condizioni di difficoltà. In occasione della Festa della Mamma abbiamo pensato di fare un passo ulteriore mettendo a disposizione Amazon.it e la nostra rete logistica per permettere a Fondazione Airc di non mancare l'ormai consueto appuntamento con la raccolta fondi a sostegno della ricerca oncologica. Ringraziamo inoltre BRT Corriere Espresso per essere partner in questa iniziativa insieme a noi. Ci preme sottolinerare che tutto il ricavato della vendita andrà ad Airc e a sostegno del suo progetto di ricerca. Con la consegna di queste azalee, vogliamo consegnare anche noi un grande abbraccio virtuale nelle case di tutte le donne e mamme italiane".

Il presidente di Fondazione Airc, Pier Giuseppe Torrani, ha commentato l'iniziativa dichiarando: "Alla luce dell'attuale situazione di emergenza e delle misure di sicurezza che siamo tutti chiamati a rispettare, quest'anno non era possibile pensare di portare le nostre azalee della ricerca nelle piazze di tutto il Paese. Ringrazio Amazon per il suo sostegno e per essersi dimostrato un partner lungimirante e concreto, facendo propria la sfida di Fondazione Airc e l'impegno a non fermare, oggi più che mai, la ricerca sul cancro e il lavoro dei suoi 5.300 ricercatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 36 anni l'azalea per la ricerca non colora le piazze ma si compra online

RiminiToday è in caricamento