Dopo lo sfregio dei vandali ricostruita la targa in memoria dell'ispettore "Filippo Raciti"

Nuova cerimonia di inaugurazione a Montefiore Conca con il sindaco, Wally Cipriani, pronta ad attendere la vedova del poliziotto

“Sono stata e continuerò sempre ad essere dalla parte delle forze dell'ordine, della polizia, di chi indossa con dignità una divisa, di chi vuole il rispetto delle leggi, dalla parte di chi tutela i cittadini, dalla parte delle famiglie in difficoltá, dalla parte di chi difende e tutela la nostra sicurezza e la nostra libertà. L’odio politico é capace di produrre la peggiore violenza, ma io non ho paura, vado avanti e ricollocherò a settembre la Targa che intitolava la nostra Arena  all'Ispettore Capo di Polizia Filippo Raciti”. Queste erano le dure parole del Sindaco di Montefiore Conca Wally Cipriani il lunedì di Pasqua 2018  a seguito della scoperta dell'ennesimo gesto di rabbia che aveva distrutto la targa dedicata a Filippo Raciti, riducendola in frantumi a colpi di martello

Siamo giunti a settembre e con entusiasmo il Sindaco ci racconta la sua felicità nell'essere riuscita a riorganizzare tutto: "Una cerimonia ancora più importante della scorsa volta (avvenuta il 21 maggio 2016), dove riabbracceremo la vedova Marisa Grasso Raciti diventata in questi anni una vera cara amica, ed alla presenza dell'onorevole Gianni Tonelli ex presidente del Sap (Sindacato autonomo di Polizia),anche lui un caro amico di Montefiore, oltre a numerose autorità.
Don Giorgio Dell’Ospedale  benedirà la targa, seguirà poi la Santa Messa in suffragio di  Filippo Raciti e di tutte le vittime del dovere". Le si incrina la voce, il Sindaco si ferma un attimo, la commozione supera l'entusiasmo. "La lapide é già pronta ricreata identica dalla straordinaria arte del ceramista Valentino Piccioni, é tutto pronto per sabato 22 settembre alle ore 11.00 nell'Arena della Rocca di Montefiore Conca per la cerimonia". I gesti di rabbia e di violenza a questo Sindaco, che si batte ogni giorno per i diritti dei propri cittadini, non fanno paura, anzi ottengono l’esatto contrario. Wally Cipriani non si ferma un attimo, dopo l’estate, ricca di eventi che ha visto fiumi di gente scegliere il suo borgo, già pensa agli eventi futuri, cercando di non dimenticare nessuno, particolarmente quelli che gli altri dimenticano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento