Dopo lo shopping in boutique tenta la fuga senza pagare

Il malvivente ha strappato le placche anti taccheggio convinto di non essere visto dal personale della sicurezza

Verso le 11 di mercoledì il personale della polizia di Stato è intervenuto nella boitque Coin, in centro storico a Rimini, dove il personale della sorveglianza aveva pizzicato un ladro. A finire in manette è stato un 58enne georgiano che, con una borsa apperentemente vuota, ha iniziato a girare tra gli scaffali del reparto donna. Convinto di non essere visto, l'uomo si è impossessato di un giubbino in pelle, del valore di 200 euro, per poi avviarsi nel reparto uomo dove, anche questa volta, ha prelevato un piumino per poi appartarsi dietro il muro della scala mobile e staccare le placche anti-taccheggio. Il 60enne è poi uscito dalla boutique, ovviamente senza passare dalle casse, ma è stato seguito lungo via Serpieri e poi bloccato dalla pattuglia della polizia di Stato. Portato in Questura, dagli accertamenti è emerso che si trattava anche di un clandestino e, oltre alle manette per il furto, è stato denunciato a piede libero per questo secondo reato. Processato per direttissima giovedì mattina, allo straniero è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Rimini. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento