Dopo un anno riconosce chi aveva cercato di violentarla in strada

La vittima ha incrociato casualmente il suo aggressore per strada ed è corsa dai carabinieri per una dettagliata denuncia

Era passato un anno da quando, quella mattina di ottobre del 2016, una 56enne inglese aveva rischiato di essere violentata da un maniaco in strada. L'uomo, di circa 35 anni, verso le 8.30 aveva attirato l'attenzione della vittima con una scusa per poi afferrarla e iniziare a palpeggiarla. Uno stupro evitato solo grazie alla prontezza della vittima che, non senza dfifficoltà, era riuscita ad allontanarlo e a scappare urlando. A distanza di 12 mesi, la donna ha riconosciuto il suo aggressore, incrociandolo per strada, e il bruto, vedendosi scoperto, le ha gettato il contenuto di una bottiglietta d'acqua in faccia per poi scappare a bordo di una vettura. L'inglese ha avuto la prontezza di annotarsi alcuni numeri di targa e, poi, presentarsi ai carabinieri per sporgere una dettagliata denuncia. Sono in corso le indagini dell'Arma per riuscire a dare un nome all'aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento