Dottoressa dell'ospedale fa un incidente mentre doveva trovarsi al lavoro? L'Ausl apre la verifica interna

La donna per difendersi da un’accusa lieve in un processo collegato ad un incidente stradale ha sostenuto che al momento del sinistro si trovava al lavoro

Rischia una denuncia penale e una serie di sanzioni disciplinari una dottoressa dell’ospedale Infermi di Rimini che, per difendersi da un’accusa lieve in un processo collegato ad un incidente stradale, ha sostenuto che al momento del sinistro si trovava al lavoro e non sul luogo dove era accaduto. Spiega una nota dell’Ausl Romagna: “Oltre naturalmente a fornire alle autorità preposte ogni necessaria collaborazione, la direzione si attiverà comunque con una verifica interna mirata a chiarire l’accaduto. E qualora i fatti dovessero configurarsi come descritti, provvederà ad adottare, nei confronti della dottoressa, tutti i provvedimenti previsti dalle correnti normative”.

La donna ha sempre sostenuto di non essere lei alla guida del mezzo che ha causato lievi lesioni ad un’anziana, nonostante il riconoscimento e l’annotazione del numero di targa. Anzi ha esibito anche il cartellino, da cui risultava in servizio al momento del l’incidente. La documentazione non le è bastata per scagionarsi dalle lesioni stradali, tuttavia ha attivato la procedura per verificare l’effettiva permanenza al lavoro da parte dell’ausl.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento