rotate-mobile
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Un "dream team" di chef ha cucinato per aiutare il restauro della chiesa Collegiata

L’appuntamento, organizzato dall’associazione Brigata Del Diavolo e da “Scorticata Eventi”, ha visto impegnati con un menù tutto “santarcangiolese” e a base di cipolla 4 cuochi e 1 pasticcere

Si è svolta a Santarcangelo di Romagna una cena per sostenere l’importante intervento di restauro della Chiesa Collegiata. Ad ospitare il convivio lo stesso Teatrino della Collegiata, luogo suggestivo e attiguo all’edificio religioso interessato da lavori urgenti che ne garantiscano la sopravvivenza. L’appuntamento, organizzato dall’Associazione Brigata Del Diavolo e da “Scorticata Eventi” ha visto impegnati con un menù tutto “santarcangiolese” e a base di cipolla, 4 cuochi e 1 pasticcere.

Tra i 4 cuochi anche lo chef de “La Sangiovesa” Massimiliano Mussoni e il pasticcere Andrea Marconi del “Via Saffi 32” di Santarcangelo, che insieme a Paolo Bissaro del Ristorante Casa Rossa di Rimini, Omar Casali del Maré Cucina e Bottega di Cesenatico, Remo Camurani del Ca’Murani di Faenza hanno declinato la cipolla dell’acqua, prodotto autoctono del territorio santarcangiolese in un menù inedito e sorprendente accompagnato dal vino in damigiana di Davide Bigucci di Podere Vecciano.  Allo chef de La Sangiovesa, Mussoni il compito di realizzare le Polpettine di lesso di maiale con fonduta di cipolla e ad Andrea Marconi la Ciambella farcita con marmellata di cipolla speziata.

Nella serata a raccontare la cipolla dell’acqua di Santarcangelo Remo Vigorelli, con contrappunti musicali della fisarmonica di Fabrizio Flisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "dream team" di chef ha cucinato per aiutare il restauro della chiesa Collegiata

RiminiToday è in caricamento