Spaccia cocaina a Bellaria: in casa aveva 20mila euro

Dall’attività di controllo del territorio, gli investigatori avevano notato alcuni movimenti sospetti sul territorio bellariese che avevano ritenuto degni di approfondimento

Nasce da una intuizione investigativa degli uomini della Squadra Mobile della Questura di Rimini l’attività che ha permesso l’arresto di un uomo di nazionalità albanese di 34 anni, sorpreso venerdì a spacciare cocaina in una via di Bellaria all’ora di pranzo. Dall’attività di controllo del territorio, gli investigatori avevano notato alcuni movimenti sospetti sul territorio bellariese che avevano ritenuto degni di approfondimento. L’intuizione dei poliziotti si è rivelata giusta quando, seguendo la macchina dell’uomo, lo hanno visto fermarsi in un piazzale, dove dopo qualche istante è sopraggiunta una seconda vettura con a bordo un altro uomo.

I due si sono scambiati velocemente qualcosa dai rispettivi finestrini per poi ripartire in opposte direzioni. Gli uomini della Mobile, sospettando che l’oggetto dello scambio fosse probabilmente droga, hanno fermato in un primo momento il giovane italiano, residente a Bellaria, trovato con una dose di cocaina venduta poco prima. Accertata l’attività illegale, gli uomini della Mobile si sono focalizzati sullo spacciatore, disponendosi fuori dal suo luogo di lavoro “ufficiale”, dove il giovane albanese è arrivato poco dopo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermato e perquisito, gli sono state rinvenute addosso altre cinque confezioni di stupefacente. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare altri 30 grammi di cocaina nonché una somma di denaro pari a circa 20mila euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Processato per direttissima, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento