Cronaca

Droga e cellulare nel controsoffitto del carcere, scatta l'inchiesta

Il materiale di contrabbando è stato scoperto nella zona delle cucine frequentata anche dai detenuti

Un telefono cellulare e 75 grammi di hashish, accuratamente nascosti nel controsoffitto della zona delle cucine, sono stati trovati dagli agenti della polizia Penitenziaria nel carcere riminese dei "Casetti". La scoperta del materiale di contrabbando, in un'area frequentata dai detenuti, fa seguito ai controlli eseguiti anche nei giorni scorsi dove, tra le celle, erano stati scoperti altri telefonini e vari grammi di sostanze stupefacenti. Il ritrovamento ha fatto scattare due inchieste, una interna alla casa circondariale e una della Procura della Repubblica, per cercare di scoprire da chi erano utilizzati e come sia stato possibile eludere i controlli e far entrare gli oggetti proibiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e cellulare nel controsoffitto del carcere, scatta l'inchiesta

RiminiToday è in caricamento