Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Droga e pregiudicati, il Questore chiude un hotel per un mese

Nel mirino della polizia di Stato gli ospiti della struttura, tra cui irregolari e persone non registrate, alloggiati anche nel sottotetto

Il Questore di Rimini ha applicato l'articolo 100 del Tulps nei confronti dell'hotel Malvina di via Ariosto a Rimini la cui licenza è stata sospesa per 30 giorni in seguito alle indagini della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza della Questura. Il provvedimento è scaturito dall'inchiesta della Squadra mobile sull'accoltellamento di Bellariva, avvenuto nella notte tra il 10 e l'11 agosto, per il quale sono finiti in manette due tunisini di 19 e 20 anni che avrebbero ferito tre marocchini tra cui un 38enne. Gli ulteriori approfondimenti sulla struttura ricettiva hanno portato alla luce una situazione estremamente critica sul fronte della sicurezza in quanto, secondo gli accertamenti, nell'hotel vi erano soggetti già noti alle forze dell'ordine, stranieri irregolari in Italia, clienti alloggiati nel sottotetto e presumibilmente legati allo spaccio di droga in quanto sono state rinvenute tracce di stupefacenti. Dagli approfondimenti sugli alloggiati è poi emerso che in diversi non erano stati registrati e denunciati in Questura.

Con lo stop per l'hotel Malvina salgono a 9 i provvedimenti di sospensione della licenza di attività emessi sulla base dell'articolo 100 del Tulps ai quali si vanno ad aggiungere altre 150 misure di prevenzione, 62 Avvisi Orali, 80 Fogli di Via Obbligatoro dalla Provincia, e 11 divieti di accesso ai locali pubblici, firmati dal Questore nell'ultimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e pregiudicati, il Questore chiude un hotel per un mese

RiminiToday è in caricamento