rotate-mobile
Cronaca Cattolica

Due anni e mezzo di mandato, il bilancio della sindaca Foronchi e della sua giunta

La prima cittadina: “Stiamo lavorando per fare di Cattolica una città sostenibile, attenta ai giovani, alle fasce più svantaggiate. Siamo in ascolto delle esigenze di tutti, la mia porta è sempre aperta”

Si è tenuto mercoledì sera al Salone Snaporaz il bilancio di metà mandato dell’Amministrazione. La Sindaca Franca Foronchi e la sua Giunta sono saliti a turno sul palco per tirare le somme, davanti a cittadini e cittadine, dei primi trenta mesi di attività, illustrando tutto quello che è stato realizzato, finanziato, avviato e progettato sul fronte delle opere pubbliche, ambiente, turismo, welfare e cultura. “Era doveroso fare il punto della situazione – ha premesso in apertura la prima cittadina - dopo due anni e mezzo di mandato, per raccontare senza esaltazione o autocelebrazione il nostro operato, che ha avuto sempre come riferimento il programma di governo presentato alla città e per il quale le cattolichine e i cattolichini ci hanno concesso la loro fiducia. Non è un mero elenco di opere realizzate e indirizzi attuati, ma tutto risponde alla nostra visione complessiva di città”. “Abbiamo investito quasi 18milioni di euro in totale – spiega la Sindaca Foronchi – con una riduzione dell’indebitamento di quasi 2milioni e mezzo. Ci sono due settori su cui abbiamo aumentato gli investimenti: cultura e welfare. Su questi due punti, noi non taglieremo mai. Perchè chi è in condizioni di svantaggio deve essere aiutato e non deve mai rimanere indietro. E la cultura è secondo noi l’unico vero motore e volano sociale, economico, turistico. Abbiamo impegnato tante risorse e lavoro per avere oggi una città più sostenibile, attenta alla qualità della vita dei suoi abitanti, una città attenta ai suoi giovani, alle persone in difficoltà, alla disabilità, al volontariato. Ma anche attenta al lavoro, turismo, industria, artigianato. Una città che dialoga con i cittadini, la mia porta è infatti sempre aperta, incontro ogni giorno tante persone perché l’ascolto è il primo passo dell’azione amministrativa”.

La Sindaca ha poi illustrato punto per punto i traguardi realizzati sul fronte del piano strategico su Cattolica: “Abbiamo avviato il Piano urbanistico generale, siamo a buon punto con il Piano urbanistico di mobilità sostenibile, abbiamo adottato il piano dell’arenile mentre quello del verde è in fase di assegnazione dell’incarico”. Ha sottolineato i progetti speciali ultimati e in corso, dalla “Passeggiata di Ponente al Palazzetto dello sport, passando per via delle Regioni, Nuova scuola Repubblica, progetto sulle vie del Centro”, passando poi a mettere l’accento, oltre al resto, sull’acquisizione di piazzetta delle erbe, la riqualificazione del cimitero e il bando per la piscina comunale. Dopo la Sindaca, si sono alternati sul palco gli Assessori, a partire dal Vice sindaco Alessandro Belluzzi, seguito dall’Assessore ai servizi socio-sanitari Nicola Romeo, dall’Assessore all’ambiente Alessandro Uguccioni, dall’Assessora agli affari legali Claudia Gabellini e infine dall’Assessore alla cultura Federico Vaccarini, per illustrare ciascuno, nel dettaglio, gli obiettivi raggiunti nell’arco dei primi mille giorni di governo della città. “Siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare – ha tirato le fila la Sindaca – ma vogliamo continuare a lavorare per completare il nostro programma, determinati a fare sempre il meglio per la nostra Cattolica”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni e mezzo di mandato, il bilancio della sindaca Foronchi e della sua giunta

RiminiToday è in caricamento