Due spacciatori e un clandestino arrestati dai carabinieri di Riccione

Controlli del territorio da parte dei militari dell'Arma che, nelle ultime 24 ore, ha visto tre malviventi finire in manette

E' di due pusher e un clandestino, tutti finiti in manette, il bilancio dei controlli del territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Riccione. In particolare, nella tarda mattinata di giovedì i militari dell'Arma della Tenenza di Cattolica hanno arrestato un 52enne napoletano, già noto alle forze dell'ordine e a Rimini, e una 36enne, anche lei una vecchia conoscenza, sempre residente nel capoluogo. Nel corso della perquisizione personale e nei domicili dei due spacciatori, eseguita su mandato della Procura della Repubblica, i carabinieri hanno trovato in tutto 10 grammi di eroina, già suddivisi e pronti per lo spaccio, oltra a una cospicua somma di denaro e tutto il necessario per confezionare le dosi. I due pusher verranno processati per direttissima venerdì mattina.

A Riccione, invece, a finire nella rete dei carabinieri è stato un 29enne albanese. Lo straniero, nella prima mattinata di giovedì, è stato sorpreso da una pattuglia dell'Arma mentre camminava per strada. Fermato per essere identificato, dal controllo dei documenti è emerso che, sotto falso nome, era rientrato clandestinamente in Italia dopo essere stato espulso nel 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento