Cronaca

Durante il blitz nell'hotel fornisce un nome falso, arrestato dai carabinieri

Il giovane straniero, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, è stato anche trovato con una modica quantità di droga

Nella giornata di mercoledì i carabinieri della Compagnia di Rimini, con il supporto dei Cinofili di Pesaro, hanno eseguito un blitz in una struttura ricettiva di Miramare dove era stato segnalato un insolito via vai di persone. All'interno dell'albergo sono stati trovati 32 stranieri, tutti in regola coi documenti, e tra questi un 21enne libico che ha fornito ai militari dell'Arma delle false generalità. Smascherato subito, in queanto vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, nelle sue tasche sono anche spuntati 2 grammi di marijuana. Arrestato per false attestazioni e portato in caserma, nella giornata di giovedì è stato processato per direttissima e condannato a otto mesi di reclusione con pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Durante il blitz nell'hotel fornisce un nome falso, arrestato dai carabinieri
RiminiToday è in caricamento