Durante il blitz nell'hotel fornisce un nome falso, arrestato dai carabinieri

Il giovane straniero, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, è stato anche trovato con una modica quantità di droga

Nella giornata di mercoledì i carabinieri della Compagnia di Rimini, con il supporto dei Cinofili di Pesaro, hanno eseguito un blitz in una struttura ricettiva di Miramare dove era stato segnalato un insolito via vai di persone. All'interno dell'albergo sono stati trovati 32 stranieri, tutti in regola coi documenti, e tra questi un 21enne libico che ha fornito ai militari dell'Arma delle false generalità. Smascherato subito, in queanto vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, nelle sue tasche sono anche spuntati 2 grammi di marijuana. Arrestato per false attestazioni e portato in caserma, nella giornata di giovedì è stato processato per direttissima e condannato a otto mesi di reclusione con pena sospesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento