rotate-mobile
Cronaca

Ecomuseo Rimini avvia la seconda sessione dell’Open Call Arte pubblica: Ritratti sociali

La sfida è quella di dare vita, a processi creativi e partecipati, che portino ad elaborare in contesti urbani il tema dei ritratti sociali, i cui soggetti rappresentati sono la popolazione anziana residente

Ecomuseo Rimini avvia la seconda sessione dell’Open Call Arte pubblica: Ritratti sociali, rivolta a 5 giovani artisti e artiste esordienti dai 18 ai 35 anni, del vasto territorio della Romagna. La Call vuole incentivare l’elaborazione artistica attraverso un dialogo transgenerazionale e transculturale tra persone e patrimonio, in cui la sede del progetto è il Comune di Rimini. La sfida è quella di dare vita, a processi creativi e partecipati, che portino ad elaborare in contesti urbani il tema dei ritratti sociali, i cui soggetti rappresentati sono la popolazione anziana residente. I giovani artisti avranno l’occasione di lavorare ad un progetto condiviso, finalizzato alla produzione di una opera/ritratto, si immergeranno nei contesti di vita comunitaria generando nella relazione un “doppio sguardo”, dove ognuno può rispecchiarsi e scoprire qualcosa in più di Sé e dell’Altro, compresente, mediato e complementare. La curatrice Sonia Fabbrocino guiderà gli artisti nelle fasi di elaborazione e produzione delle opere figurative. Gli artisti selezionati avranno l’occasione di esporre ad una duplice Mostra presso il Museo della città di Rimini in giugno 2022 e presso l’area urbana del Parco Ausa nel luglio 2022.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecomuseo Rimini avvia la seconda sessione dell’Open Call Arte pubblica: Ritratti sociali

RiminiToday è in caricamento