menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Educazione sessuale, si apre un ciclo di conferenze nelle scuole

Si apre sabato all’Itis ‘Leonardo Da Vinci’ di Rimini la V edizione del ciclo di conferenze sull’educazione alla prevenzione delle MST (Malattie Sessualmente Trasmissibili)

Si apre sabato all’Itis ‘Leonardo Da Vinci’ di Rimini la V edizione del ciclo di conferenze sull’educazione alla prevenzione delle MST (Malattie Sessualmente Trasmissibili) promossa dai ragazzi Leo Club Valle del Conca all’interno delle scuole riminesi. L’obiettivo degli organizzatori è quello di spronare i loro coetanei a muovere un’ampia riflessione che partendo dalla sfera affettiva e psicologica si chiude con quella medico-scientifico, mostrando loro i rischi di contagio e le modalità, ma anche come prevenire, a chi rivolgersi e come curare tutto ciò.

Ovviamente la proposta offerta dal Leo Club Valle del Conca è gratuita e si avvale della collaborazione di esperti professionisti: il primario di Dermatologia di Rimini Stefano Catrani, il dermatologo Maurizio Pallanti, la psicologa e psicoterapeuta Livia Signorini, il medico psichiatra, psicoterapeuta e segretario dell'Istituto Italiano per la Ricerca e l'Insegnamento della Psicoterapia Intensiva Dinamica Breve Giorgio Broccoli ed il medico e parroco Massimiliano Cucchi.

Informazioni basilari, ma di cui troppo spesso i ragazzi sono privi. I dati raccolti attraverso questionari anonimi di 15 domande a risposta chiusa negli scorsi anni hanno evidenziato grosse carenze conoscitive in ragazzi di età compresa tra i 17 e 19 anni, alcuni dei quali erano già entrati in contatto con malattie sessualmente trasmesse. Molti di essi non utilizzano precauzioni e soprattutto l’età media in cui si verifica il primo rapporto sessuale è andata progressivamente abbassandosi, tanto da far ritenere opportuno intervenire ancor prima dell’inserimento dei ragazzi negli istituti superiori.

Da quest’anno, per la prima volta, il 23 marzo a Cattolica si terrà un incontro con i ragazzi delle scuole medie. Il Leo Club è stato contattato dagli insegnanti che, capendo il mutamento dei tempi e la necessità di intervenire educando i ragazzi, hanno voluto integrare l’attività di educazione affettiva già svolta in classe con incontri specifici in cui, con specifica delicatezza e attenzione all’età dei ragazzi, si approfondiranno gli aspetti medici legati alla esistenza di malattie sessualmente trasmissibili.

Altro incontro confermato è quello con i ragazzi delle classi quarte dell’ISISS Gobetti-De Gasperi di Morciano che si terrà il prossimo 16 marzo. Il titolo dato all’incontro all’interno delle scuole superiori è ‘L’Ora del Sesso’, una simpatica provocazione che indica la volontà di vincere i tabù tra le mura scolastiche, favorendo la conoscenza e l’approfondimento su questioni prettamente legate alla sana crescita dei ragazzi.

Grande soddisfazione per i ragazzi e i loro relatori è stato l’interesse mostrato degli Istituti che hanno richiesto questo servizio gratuito formativo, tutto ciò dimostra che l’impegno speso negli scorsi anno ha portato ottimi risultati. Il progetto promosso da un idea di un socio del Club, in questi anni è stato condiviso da altri Leo Club a livello nazionale, formando una rete di centri di informazione dedicata ai giovani. Non solo, i dati raccolti dal Leo Club Valle del Conca all’interno delle scuole superiori attraverso il questionario anonimo sono stati oggetto di un convegno nazionale medico che si è svolto a Cagliari lo scorso luglio.

Uno degli incentivi che maggiormente sprona i ragazzi del Club e i relatori a proseguire tale attività volontaristica è la richiesta di maggiore informazione fatta dai ragazzi, infatti l’86% di loro ritiene ‘importante e necessario’ svolgere servizi educativi di questo genere all’interno delle scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento