rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

La cantautrice riminese Elena Sanchi tra i candidati alla Targa Tenco 2015

Le Targhe Tenco sono un riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d'autore usciti nel corso dell'annata (nel periodo che va dal primo settembre al 31 agosto)

Cuore Migrante il primo progetto artistico di Elena Sanchi interprete, autrice e compositrice riminese, già vincitrice del Premio della Critica Alex Baroni 2013, entra a far parte dei candidati alla Targa Tenco 2015 per la Categoria Opera prima. Le Targhe Tenco sono un riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d'autore usciti nel corso dell'annata (nel periodo che va dal primo settembre al 31 agosto). A decretarne la vittoria non è il Club Tenco, bensì una ampia e rappresentativa giuria di giornalisti musicali (circa 200). Anche quest'anno, i giurati esprimeranno le loro preferenze nell'ambito di un'ampia rosa di candidature per ogni categoria, selezionate da una commissione di giurati. Nel primo turno, che si avvia appunto oggi e che si protrarrà fino al 19 settembre, i giurati possono indicare fino a tre preferenze per ogni categoria. Nel secondo i giurati esprimeranno un solo voto tra i finalisti, ovvero tra i titoli più votati in ogni categoria, in una sorta di ballottaggio.

Cuore migrante scritto con la collaborazione di Daniele Di Gregorio e Filippo Fucili nasce dalla necessità di raccontare, attraverso la musica, la metafora del viaggio, il cammino della vita verso i nostri desideri più intensi. Impegnata in associazioni umanitarie dal 2005 Elena ha vissuto per vari periodi in Africa occupandosi di "Tutela dei minori" per poi occuparsi in Italia di promozione dei diritti umani nelle scuole. "L'aver vissuto sulla pelle le difficoltà umane e tecniche insite nei diversi interventi umanitari, l'aver amato tanto chi soffre il peso dell'indifferenza, della prevaricazione, della negazione dei diritti più elementari, mi ha resa ancora più decisa nella voglia di provare nel mio piccolo a cambiare un po' le cose - afferma la compositrice riminese -. Questa mia intenzione si è calata concretamente nella volontà di realizzare questo progetto, "Cuore migrante".

Nata a Rimini, Elena ha il suo primo approccio alla musica all'età di otto anni attraverso lo studio del pianoforte. Cresciuta tra i vinili del padre, strumenti musicali da collezione, cianfrusaglie da mercatino delle pulci e i libri della madre, mostra, sin da bambina, attitudini per il canto e la scrittura. Elena spazia dalla canzone d'autore alla musica popolare, alla sperimentazione vocale. Nel 2013 vince il Premio della Critica Alex Baroni al Festival Dell'Adriatico con il brano "I luoghi dell'anima". Ama definirsi "AvvocaNtessa", infatti, parallelamente alla passione e allo studio del canto, si laurea nel 2005 in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Urbino. Nello stesso anno conosce il compositore e maestro Daniele Di Gregorio con il quale inizia una forte collaborazione artistica. Cuore migrante è il suo primo progetto artistico.

?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cantautrice riminese Elena Sanchi tra i candidati alla Targa Tenco 2015

RiminiToday è in caricamento