rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Elettrodotti interrati, a Riccione demoliti 40 tralicci e realizzata una nuova stazione elettrica

L'assessore Ermeti: “Intervento storico per sicurezza, tutela della salute e benefici ambientali”

“L’interramento dei cavi dell’elettrodotto, inserito nel piano di riassetto della rete elettrica di Riccione, è un obiettivo per il quale l’amministrazione si è subito attivata a partire dal suo insediamento. Sono trascorsi quasi 20 anni e finalmente siamo in dirittura d’arrivo per avviare a Riccione un percorso di risanamento ambientale con la demolizione dei tralicci e la realizzazione di nuove infrastrutture sotto terra. Un’operazione di fondamentale importanza per la città dal punto di vista della sicurezza, dell’efficientamento energetico, basti pensare alla stagione estiva quando ciclicamente si impennano i consumi di energia elettrica a causa dell’innalzamento della domanda di energia, e per la salute dei cittadini ai quali in questi anni abbiamo sempre prestato grande attenzione. E’ stato compiuto un lavoro di interlocuzione continua, sia con gli abitanti, che tra Terna e gli uffici comunali. Per questo ho accolto con soddisfazione la recente notizia circa lo stato di avanzamento della progettazione esecutiva da parte di Terna all’intervento di interramento previsto per il Comune Riccione”. Così l’assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente, Lea Ermeti in merito al progetto di riassetto della rete elettrica denominata “ Anello 132 kV Rimini – Riccione. “ Sarà un intervento storico - prosegue Ermeti - che cambierà non solo il cielo di Riccione ma libererà zone e strade di città oggi occupate dai tralicci con vantaggi indiscutibili dal punto di vista ambientale.  Un’operazione per la quale l’amministrazione, attenta al green e alla sostenibilità con la rivoluzione messa in atto nei quartieri grazie a nuovo verde e piste ciclabili, seguirà passo dopo passo nella sua realizzazione. Coinvolgimento e condivisione tra Terna, cittadini e i tecnici comunali dei settori Ambiente e Lavori pubblici saranno naturalmente fondamentali prima di partire con i lavori”.

Nei prossimi mesi con il termine della progettazione esecutiva seguita da Terna, ente gestore della rete elettrica nazionale, verranno aperti a Riccione i cantieri per realizzare 6 km di nuovo cavo interrato, demolire 9 km di vecchie linee ed eliminare 40 tralicci all’interno del centro abitato della città. Previsto inoltre una nuova stazione elettrica in via Giovanni Da Verrazzano con un impianto in blindato, tecnologia speciale che consentirà di integrare l’infrastruttura elettrica esistente senza occupare ulteriori superfici. L’area interessata riguarderà la demolizione di due linee. La prima sarà compresa tra la stazione elettrica di via Da Verrazzano, la Statale 16 fino a via Sardegna, via Toscana, la rotonda di via Berlinguer per arrivare a via Empoli all’altezza della attuale stazione elettrica. La seconda linea interessata dai lavori partirà, sempre dalla stazione elettrica Da Verrazzano, per attraversare il parco di via Ortona, via Caprera, via Sardegna, via Ascoli Piceno e via Empoli.  Dopo la firma nei mesi scorsi del decreto autorizzativo dal Ministero della Transizione Ecologica, prima di chiudere la fase di progettazione esecutiva, l’amministrazione di concerto con Terna, verificherà la migliore soluzione progettuale per la viabilità interessata dall’interramento dei cavi. Una stretta collaborazione tra i due enti che verrà mantenuta anche per definire un piano di realizzazione dei lavori, e apertura quindi dei cantieri, in modo da arrecare il meno disagio possibile alla popolazione. Verranno inoltre riproposti, come già avvenuto in passato con l’organizzazione di assemblee pubbliche nella sala del Consiglio Comunale, una serie di nuovi incontri con la cittadinanza in modo da garantire una capillare informazione sulle scelte progettuali intraprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettrodotti interrati, a Riccione demoliti 40 tralicci e realizzata una nuova stazione elettrica

RiminiToday è in caricamento