Emergenza casa, ecco che fa il Comune di Rimini

Quali sono le azioni del Comune di Rimini per alleviare l'emergenza del disagio abitativo? Lo spiega, con una nota il vicesindaco Gloria Lisi, a margine del convegno sul fenomeno del "disagio abitativo" della Caritas

Quali sono le azioni del Comune di Rimini per alleviare l’emergenza del disagio abitativo? Lo spiega, con una nota il vicesindaco Gloria Lisi, a margine del convegno sul fenomeno del “disagio abitativo” che si è tenuto sabato mattina a Rimini promosso dalla Caritas diocesana. Il Vicesindaco ha la delega alle Politiche sulla casa.

Si scopre così che gli interventi attivati a seguito dell’entrata in vigore della deliberazione di Giunta 111/ 2012, a favore di famiglie in particolari condizioni di svantaggio sottoposte a procedimento esecutivo di sfratto ad oggi sono 30 per un importo pari ad € 44.526. Gli interventi a favore delle nuove categorie di svantaggio per le quali, a seguito dell’entrata in vigore della delibera G.C. n. 174/2012 è prevista una presa in carico “leggera” con interventi anche a favore del disagio abitativo ha permesso l’erogazione da luglio ad oggi di 29 contributi per un importo di € 27.446. Lo sportello sociale, grazie alle nuove linee guida stabilite dalla Giunta e alle risorse messe a disposizione dall’Amministrazione comunale ha erogato 86 contributi per un ammontare di € 110.268.

Spiega Lisi: “I contributi vengono erogati a persone non in carico ai Servizi Sociali. Oltre il 60 % di queste risorse sono state erogate per risolvere problemi concernenti il pagamento dell’affitto mentre il restante 40% è stato destinato al pagamento di utenze in scadenza, riuscendo ad evitare in molti casi il distacco delle stesse.”

Le risorse stanziate derivano dai fondi per l’emergenza abitativa assegnati al Comune di Rimini dalla regione ER (€ 77.200) integrati con risorse comunali per un ammontare complessivo di € 248.529. E’ stato altresì innalzato ad € 7.000 il requisito ISEE per l’accesso. Destinatari di tali contributi sono nuclei familiari con almeno 2 minori a carico o nuclei monogenitoriali con 1 solo figlio in grado di dimostrare l’estraneità del genitore non convivente relativamente al mantenimento del minore. L’ammontare massimo del contributo erogabile è pari ad € 1.200,00,.

“Con Delibera G.C. n. 227 del 21/08/2012 si è rinnovata la Convenzione con Eticredito – Banca Etica Adriatica per la concessione di prestiti per spese legate alla locazione. Con la nuova convenzione si sono rivisti alcuni requisiti di accesso per ampliare il numero dei potenziali beneficiari (abbassamento reddito richiesto per l’accesso da € 9.000 a € 7.500) e al fine di rendere più incisivo il sostegno alle famiglie in affitto si è estesa la possibilità di richiedere prestiti non solo per il pagamento dell’affitto o deposito cauzionale ma anche per utenze, spese condominiali, spese di manutenzione alloggio a carico dell’inquilino e spese di trasloco. Le richieste di prestito in corso con nuova convenzione sono 40, mentre 135 i prestiti per un finanziamento totale € 206.649”.

“Con la stessa delibera è stato rinnovato il Protocollo d’Intesa per la promozione del contratto di locazione a canone concordato nel territorio del Comune di Rimini, approvato nel novembre 2009 con delibera G.C. n. 381, con il quale il Comune di Rimini tutela i proprietari inquilini che stipulano un contratto di locazione a “canone concordato” rilasciando una garanzia che prevede il rimborso dei canoni di affitto non corrisposti dall’inquilino fino ad un max di n. 6 mensilità e delle spese legali  sostenute per l’attivazione dello sfratto, queste ultime rimborsabili sino ad un max di € 1.300”.

“Nonostante i correttivi apportati nel corso del tempo alla procedura per facilitarne l’accesso, le garanzie rilasciate dal 2009 a oggi sono solamente 5 (€ 21.716 “vincolati”). E’ possibile richiedere informazioni e presentare le domande sia c/o gli Enti/Organizzazioni che hanno aderito al Protocollo d’Intesa che all’Ufficio Casa. A supporto delle forme di microcredito alle famiglie è stato approvato e finanziato un progetto dentro i Piani di Zona all’Associazione Famiglie Insieme per un importo pari ad € 50.000”.

“E’ stato inaugurato giovedì 13 dicembre il Residence dei babbi. E’ rivolto a padri separati che assolvono al dovere/obbligo di mantenimento dei figli, residenti nel comune di Rimini da almeno 3 anni. Il servizio Emergenza abitativa – area sociale monitora, con il supporto dei servizi sociali territoriali comunali e dell’Azienda ASL, la situazione di emergenza abitativa di utenti in carico ai Servizi Sociali. Le Assegnazioni di EA – Area Sociale avvenute su segnalazione dei servizi sociali territoriali nel 2012 sono state 15”. 

“Nel corso dell’anno 2012 sono stati assegnati 71 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (di questi n. 13 siti nel comparto di nuova costruzione PEEP Viserba) e n. 42 alloggi a “canone calmierato” (di questi 38 siti nel comparto Torre Pedrera in consegna nella prossima primavera).

Sono inoltre in corso di realizzazione:

·         Ultimazione dell’Istruttoria Pubblica “Albergo Sociale”.

·         Nuovo Bando entro gennaio 2013 per l’assegnazione di 89 alloggi a “canone calmierato” siti in località Viserbella che saranno consegnati agli aventi diritto entro l’estate 2013.

·         Altri 58 alloggi a “canone calmierato” sono previsti in località Tombanuova. L’apertura del bando pubblico è prevista tra la fine del 2013/inizio 2014 mentre la consegna agli aventi diritto nel corso della primavera 2014.

·         Il programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile sull’ambito dell’ex macello comunale che prevede la realizzazione 27 alloggi, con probabile consegna entro febbraio 2014”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento