Emergenza criminalità in tutta la provincia di Rimini, i sindaci prendono provvedimenti

Dopo il boom di furti nell'entroterra, le amministrazioni comunali corrono ai ripari portando avanti progetti e azioni di controllo con forze dell'ordine e Prefettura

Alla luce degli atti criminosi registrati nelle ultime settimane nell'entroterra riminese, le città più colpite come Verucchio e Santarcangelo stanno correndo ai ripari con le amministrazioni comunali che stanno portando avanti progetti e azioni di controllo con forze dell'ordine e Prefettura. A Verucchio, nel cuore della Valmarecchia, si era tenuto a settembre un primo incontro tra i carabinieri e la Municipale che aveva deliberato una intensificazione dei controlli sul territorio, in particolare nelle ore serali e notturne, e consolidare la collaborazione tra le forze di polizia.  A questo si aggiunge il progetto a cui stanno lavorando congiuntamente i competenti assessorati di Verucchio, Santarcangelo di Romagna e Poggio Torriana in tema di sicurezza.

Oltre al potenziamento del corpo della Polizia intercomunale, avvenuto attraverso l’assunzione a tempo indeterminato di un agente, il progetto prevede pattugliamenti in orari serali, al fine di prevenire i furti e contrastare i reati. Di questi controlli (anche veicolari), sarà richiesto un report mensile per tenere monitorata la situazione e poter intervenire predisponendo ulteriori progetti rispondenti ai reali bisogni del territorio. Da circa un mese, inoltre, le pattuglie della polizia Municipale hanno in dotazione una strumentazione che è in grado di rilevare le automobili rubate, prive di assicurazione e/o non revisionate in tempi che oscillano tra 1 e 4 secondi. Queste informazioni erano già riscontrabili dalle forze di polizia attraverso una visura completa della targa dei veicoli con l’ausilio della Centrale Operativa, ma l'operazione richiedeva un tempo tecnico molto più elevato. Grazie a questa strumentazione ora è possibile tenere costantemente monitorati tutti i veicoli transitanti all’interno dei nostri territori e fermare tempestivamente quelli non rispondenti alle norme previste dal codice della strada o del codice penale.

Il momento di confronto con il capitano dei carabinieri della compagnia di Novafeltria, Umberto Geri, e il maresciallo Acciarini, aperto a tutta la cittadinanza in tema di furti e truffe nelle abitazioni, avvenuto a dicembre scorso, è stato utile per ricevere numerosi consigli al fine di contrastare i fenomeni descritti e aprire un canale di collaborazione tra Arma dei carabinieri e cittadinanza. Durante l'incontro è stato affrontato l'argomento ronde, i carabinieri hanno dichiarato che lasciare libere le proprie case non aiuta le forze di polizia nel prevenire i reati. L'appello lanciato esprime l'importanza di far girare le informazioni contattando il 112. Per qualsiasi sospetto, notizia, evento di cui veniamo a conoscenza è utile fornire al centralino le eventuali informazioni acquisite (indirizzo, targa di eventuali veicoli, descrizione dello stato dei luoghi e delle persone, ecc).

Il Sindaco Stefania Sabba afferma inoltre: “Ho personalmente concordato con la Prefettura di Rimini l'avvio di un calendario di incontri pubblici, da organizzare a marzo sul territorio, con il coinvolgimento di tutte le forze dell'ordine per mantenere informati i verucchiesi e per continuare la collaborazione già avviata a seguito del primo incontro. L'intento sarà quello di verificare lo stato dei fatti, accogliere eventuali segnalazioni e riflessioni, e confrontarsi con gli organi competenti”.

“I Santarcangiolesi vogliono sentirsi sicuri nelle proprie case, sono lieto di sapere che la giunta comunale del sindaco Alice Parma si è finalmente resa conto, a scoppio ritardato, di questa grande ondata di furti che sta colpendo le case dei santarcangiolesi specialmente negli ultimi mesi.” Esordisce così il consigliere di FdI-AN Montevecchi e prosegue: “Mesi fa avevamo sollevato questo problema reale che grava sulla tranquillità di tutti i nostri concittadini attraverso le tanto contestate passeggiate per la sicurezza, che a detta di certi “sinistri”, avrebbero scatenato solo allarmismo, perciò un ingiustificato aumento della preoccupazione, quando dal nostro punto di vista, sono stati proprio il Pd e Sel ad aver minimizzato erroneamente la portata di questa spiacevole situazione subita da tante persone. Oggi, invece, pare che anche loro abbiano capito che non bisogna prendere sotto gamba la questione e che forse il disagio e il malessere manifestato da qualche santarcangiolese che ha aderito a queste passeggiate contro i furti, ma anche di tutti i cittadini che le hanno approvate e apprezzate, non era poi così tanto campato per aria. Adesso ci auguriamo che gli “Incontri per la sicurezza” portino anche nuove importanti misure concrete sul territorio per contrastare e arginare questo fenomeno, oltre che a rassicurare i nostri cittadini e invitarli ad attivare misure di sicurezza in modo da tamponare il problema.”

Continua Montevecchi: “E’ vero anche che la depenalizzazione del reato del furto promossa e attuata dal Governo Renzi (Pd-Ncd) di certo non aiuta, ma incentiva i delinquenti di quartiere a commettere reati e cancella quasi definitivamente quella tanto richiesta “Certezza della Pena” che ormai è solo un miraggio nel nostro paese.” Per finire conclude con un appello: “Per manifestare la nostra vicinanza a tutti coloro che hanno subito dei furti, per chiedere misure urgenti e per prevenzione continueremo le passeggiate della sicurezza nei prossimi giorni e invitiamo la cittadinanza a partecipare. Ci schiereremo sempre dalla parte dei cittadini che hanno il diritto di sentirsi protetti dagli organi competenti.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento