rotate-mobile
Cronaca

Capodanno, gli eventi nelle piazze saranno con obbligo di mascherina e green pass

Sono queste le principali prescrizioni in vista del Veglione decise oggi dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Il Capodanno diffuso si farà, ma all'insegna della grande prudenza. Obbligo di utilizzo della mascherina all'aperto nelle zone adibite ai festeggiamenti, varchi appositamente posizionati per evitare assembramenti esterni e obbligo di presentare il Green Pass. Sono queste le principali prescrizioni in vista del Veglione decise oggi dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica riunito dal Prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza.

In vista degli eventi i sindaci saranno anche tenuti ad adottare ordinanze che imporranno il divieto di vendita di bevande alcoliche e l'utilizzo di bottiglie in vetro. Dal summit tenuto in Prefettura è stato inoltre deciso che le forze dell'ordine, con il supporto delle varie polizie locali, svolgeranno azioni mirate per evitare lo svolgimento di feste abusive, o addirittura, rave party.

Il Prefetto Giuseppe Forlenza raccomanda inoltre "la più scrupolosa osservanza nell’applicazione delle disposizioni urgenti in materia di contenimento del contagio, al fine di assicurare lo svolgimento dei diversi eventi programmati in una cornice di sicurezza anche per i profili di safety e di security”. A tal fine è stato previsto un apposito gruppo che valuterà gli specifici profili tecnici a supporto delle commissioni comunali di vigilanza che dovranno procedere alla valutazione dei piani operativi.

Il dirigente medico dell’ufficio Igiene pubblica intervenuto nel corso del summit in Prefettura ha rilevato come la curva del contagio abbia registrato negli ultimi cinque giorni una costante crescita dei casi di positività che, seppur non definibile come esponenziale, sollecita la massima attenzione nell’attuazione di tutte le iniziative, soprattutto in relazione all’uso della mascherina e al rispetto delle distanze, oltre che nel controllo dell’effettivo possesso della certificazione verde.

L’incontro, oltre ai vertici delle Forze dell’Ordine e delle Specialità della Polizia di Stato, ha visto la partecipazione anche dei sindaci di Rimini e di Riccione, dei vigili del fuoco e dell’azienda sanitaria.

Il Prefetto, inoltre, acquisito il parere favorevole del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha disposto la proroga fino al 31 marzo del decreto che esclude quale luogo di svolgimento di alcune manifestazioni le piazze Tre Martiri, Cavour e Malatesta, in coerenza con il decreto del Governo di proroga dell’emergenza sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, gli eventi nelle piazze saranno con obbligo di mascherina e green pass

RiminiToday è in caricamento