Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Verucchio

Esagitato per il troppo alcol scatena il caos e aggredisce i carabinieri

Un militare dell'Arma costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso dopo essere stato colpito con un calcio al costato

Una vera e propria furia alcolica quella a cui era in preda un pakistano 30enne che, nella serata di martedì, ha scatenato il caos a Villa Verucchio aggredendo poi un carabiniere che cercava di contenerlo. A dare l'allarme erano stati alcuni passanti che, in paese, avevano segnalato la presenza dello straniero che barcollava in strada infastidendo tutti quelli che incontrava. All'arrivo della pattuglia dell'Arma, i militari si sono resi subito conto che il ragazzo era ubriaco e allo stesso tempo in forte stato di agitazione ed è stato chiesto l'intervento di un'ambulanza. Nel frattempo il 30enne, che si rifiutava di fornire le proprie generalità, ha iniziato a dare in escandescenza e dopo aver tentato la fuga ha aggredito un carabiniere. Nonostante le manette, il pakistano ha continuato ad agitarsi arrivando a sferrare un calcio al costato di un militare e non senza fatica lo straniero è stato caricato sull'auto di pattuglia per essere portato in caserma.

Anche negli uffici, lo straniero ha continuato ad inveire e minacciare alternando momenti di violenza ad altri di calma assoluta fino a quando è intervenuto il personale del 118 per sedarlo. Il carabinieri, rimasto ferito, è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso mentre il 30enne, dopo una notte in camera di sicurezza è stato processato per direttissima mercoledì mattina. Davanti al giudice per rispondere delle accuse di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità il pakistano ha patteggiato 5 mesi e 10 giorni con la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esagitato per il troppo alcol scatena il caos e aggredisce i carabinieri

RiminiToday è in caricamento