Esasperato dallo spaccio sotto casa chiama i carabinieri e fa arrestare il pusher

La segnalazione anonima ha fatto scattare l'intervento dei militari dell'Arma che hanno bloccato lo spacciatore

Esasperato dal continuo via vai dello spacciatore, che aveva scelto la strada davanti alla sua abitazione per vendere la droga, un cittadino di Cattolica ha allertato i carabinieri per spiegare la situazione facendo così arrestare in flagranza il pusher. L'uomo ha telefonato al 112 e, rimanendo anonimo, ha fornito un’accurata descrizione del soggetto al militare dell'Arma che lo ascoltava attentamente dall’altra parte del telefono, mentre nel frattempo una gazzella della Tenenza si avvicinava al luogo indicato. I carabinieri, in poco tempo, hanno individuato il presunto spacciatore fermandolo per un controllo. E' emerso che si trattava di un 33enne già noto alle forze dell'ordine per reati specifici che ha dato subito segnali di nervosismo. In un primo momento, alla domanda se aveva del materiale proibito in tasca, il pusher ha estratto un coltello serramanico sperando che i militari dell'Arma si accontentassero di quello ma un'accurata perquisizione ha permesso di scovare nelle tasche anche la droga. Il 33enne era in possesso di 5 dosi di cocaina pronte per la vendita per un peso totale di 5,2 grammi che gli sono valse le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Il ragazzo, portato in caserma, dopo una notte in camera di sicurezza sarà processato per direttissima martedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento