Esercizi commerciali senza slot, il progetto di Rimini finanziato dalla Regione

“Non farti prendere in gioco”, finalizzato a combattere le ludopatie, riceverà 10mila euro

 “Non farti prendere in gioco”, il progetto del Comune di Rimini per la sensibilizzazione in favore del marchio Slot Free ER, e di contrasto alle ludopatie, è stato attribuito dalla Regione Emilia Romagna un finanziamento specifico di 10mila euro, concorrendo a un bando specificatamente dedicato alle iniziative per contrastare il problema delle ludopatie. Il progetto appena finanziato fa parte di di una delle azioni messe in campo su scala regionale a contrasto dei fenomeni di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito e ridurre l’impatto e le ricadute sulla collettività, in termini di costi, sicurezza e legalità.

Gli obiettivi sono diversi; la diffusione del marchio Slot Free ER – marchio che identifica quegli esercizi commerciali che scelgono di non dotarsi di apparecchi per il gioco d’azzardo, quali slot, videolottery, ecc. – e l'informazione verso i cittadini per far conoscere quali solo le attività che vi aderiscono, in modo da promuovere anche una consapevolezza tra i consumatori .Sono previsti anche momenti di incontro e condivisione con le associazioni, le istituzioni e le cooperative che lavorano nell'ambito sociale e sanitario. Oltre alla prevista realizzazione di queste azioni di comunicazione saranno aggiornate e riviste anche la mappatura delle sale da gioco già aderenti all'iniziativa.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento