Espulso dall'Italia si rifugia nella Repubblica di San Marino

Individuato dalla Gendarmeria e accompagnato al confine, lo straniero è stato preso in consegna dalla polizia di Stato

Curiosa vicenda transnazionale quella che ha visto come protagonista un 40enne albanese, già noto alle forze dell'ordine italiane, che espulso dal nostro Paese aveva trovato rifugio nella vicina Repubblica di San Marino. Lo straniero, nella serata di lunedì, era stato individuato dalla Gendarmeria del Titano mentre si aggirava con fare sospetto. Fermato per essere identificato, è emerso che il 40enne era stato espulso dall'Italia ma che era riparato a San Marino dove lavorava regolarmente. E' stato a questo punto che, i gendarmi, lo hanno caricato sull'auto di servizio accompagnadolo al confine italiano mentre, nel frattempo, hanno avvertito i colleghi della polizia di Stato. Appena messo piede in Italia, l'albanese è stato quindi arrestato in quanto inottemperante all'ordine di espulsione e clandestino. Secondo quanto emerso, dopo l'espulsione del 2015 il 40enne era rientrato sul suolo nazionale passando da Trieste per poi raggiungere San Marino. Processato per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto e il legale dell'albanese ha chiesto i termini a difesa con l'udienza è stata fissata per la prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento