Espulso per furto rientra in Italia e viene arrestato

Deve scontare due anni di reclusione: un albanese di 30 anni, in Italia senza dimora, è stato arrestato lunedì pomeriggio dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Riccione

Deve scontare due anni di reclusione: un albanese di 30 anni, in Italia senza dimora, è stato arrestato lunedì pomeriggio dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Riccione in ottemperanza della revoca della pena sostitutiva dell’espulsione dal territorio nazionale come condanna per furto aggravato. L'extracomunitario, infatti, violando la sentenza, è rientrato nel territorio italiano prima dei 5 anni previsti.

Arrestato a seguito di controllo stradale, è STATO condannato per la violazione della sentenza nonché di nuovo arrestato e tradotto presso il locale carcere dovendo scontare 2 anni di reclusione in quanto revocata la sanzione sostitutiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento