Espulso torna in Italia e dà un alias al momento del controllo: arrestato

Un 39enne di nazionalità albanese è stato arrestato al termine dell'accertamento effettuato nel tratto riminese dell'A14, all'altezza del chilometro 116+800

Ha rilasciato false generalità al momento di un controllo della Polizia Autostradale di Forlì. Un 39enne di nazionalità albanese è stato arrestato al termine dell'accertamento effettuato nel tratto riminese dell'A14, all'altezza del chilometro 116+800. L'extracomunitario è stato fermato dal personale in divisa mentre si trovava alla guida di una "Renault Clio". Al momento dell'identificazione era sprovvisto di documenti e per accertarne l'identità è stato accompagnato in Questura. Dai rilievi dattiloscopici sono emersi un nome ed un cognome differenti da quelli forniti, risultando colpito da un decreto di espulsione firmato dal magistrato di sorveglianza di Reggio Emilia. La misura era stata eseguita nel 2016 con accompagnamento alla frontiera area di Verona e imbarco a Tirana. L'uomo è stato inoltre denunciato per appropriazione indebita per l'auto in uso (sequestrata su disposizione del pubblico ministero di Forlì, Laura Brunelli).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento