rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Santarcangelo di Romagna

“Estate liberi”, aperte le iscrizioni al campo di volontariato sui beni confiscati alle mafie

Iscrizioni entro il 10 giugno, il viaggio in programma a luglio. L’assessore Rinaldi: “Contenti di dare continuità al progetto”

Per il secondo anno consecutivo, anche i giovani di Santarcangelo potranno partecipare al campo di volontariato promosso da Libera sui beni confiscati alle mafie. La destinazione quest’anno sarà il parco Ecolandia a Reggio Calabria, dove ragazzi e ragazze da 14 a 25 anni saranno dal 10 al 16 luglio: il termine per l'iscrizione è invece venerdì 10 giugno.
 
Il campo si svolgerà su un bene realizzato illegalmente su una spiaggia di Reggio Calabria, confiscato e ricollocato nel quartiere di Arghillà, a due passi dal mare sullo stretto di Messina. Ecolandia è un parco ludico-ambientale e tecnologico, realizzato con i fondi europei del Programma Urban: ristrutturato e rinnovato dal consorzio di cooperative e associazioni che lo gestisce dopo anni di abbandono, oggi è una realtà unica in Italia e in Europa, che promuove attività di ricerca e sviluppo, oltre a percorsi etici e sociali.
 
Tra le attività previste dal campo di volontariato, una serie di approfondimenti sulle attività criminali relative all’ambiente, all’uso illecito del suolo, al traffico e allo smaltimento illegale dei rifiuti. Ragazzi e ragazze potranno conoscere il fenomeno ‘ndranghetistico nella realtà calabrese incontrando testimoni privilegiati e la rete di imprenditori pizzo free “Reggio Libera Reggio”, oltre ad approfondire la tematica dei beni confiscati, visitandone alcuni presenti in città gestiti da enti con finalità sociali. I partecipanti, inoltre, saranno impegnati nel completamento delle opere di rinnovamento del parco, nella manutenzione della struttura per renderla più accessibile e nel recupero di spazi verdi a beneficio del quartiere di Arghillà.

Estate Liberi-2
 
“Siamo contenti di dare continuità a questo progetto, al quale aderiamo per il secondo anno” dichiara l’assessore alle Politiche giovanili Danilo Rinaldi. “Si tratta infatti di un’esperienza davvero significativa, che offre a ragazzi e ragazze la possibilità di acquisire una solida cultura della legalità e dell'antimafia attraverso una conoscenza diretta della tematica. A questo valore si aggiunge anche la possibilità, non meno importante, di condividere un’esperienza di socialità – conclude l’assessore Rinaldi – che dopo due anni di pandemia diventa ancora più preziosa”.
 
L’adesione dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo all’iniziativa “E!state liberi” avviene anche quest’anno tramite l’associazione Sergio Zavatta onlus di Rimini e il Centro giovani RM25, insieme ai Comuni di Rimini e Cattolica, nell’ambito del progetto finanziato con i fondi dei Piani di zona.  
Viaggio, assicurazione, vitto e alloggio saranno quindi gratuiti per ragazzi e ragazze che parteciperanno al progetto, insieme a migliaia di giovani che ogni estate scelgono di fare un'esperienza di impegno e formazione su beni confiscati alle mafie, gestiti da cooperative sociali e associazioni. Per aderire all’iniziativa occorre iscriversi entro il 10 giugno contattando v.minicucci@associazionezavatta.org, tel. 328/3076780.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Estate liberi”, aperte le iscrizioni al campo di volontariato sui beni confiscati alle mafie

RiminiToday è in caricamento