Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Eurovision, il Mei sostiene nel nome dei Maneskin la candidatura di Rimini e Bologna

Sangiorgi: "I vincitori dell'ultima edizione hanno fatto outing più volte sui social a favore del Mei di Faenza e della Terra dell'Emilia Romagna come loro territorio d'esordio"

Il Mei, Meeting delle Etichette Indipendenti sostiene nel nome dei Maneskin la candidatura di Bologna, Rimini e dell'Emilia Romagna unite all'European Contest 2022. Un'unica, grande piattaforma di cui farebbero parte, dunque, Bologna (Città della Musica e della Creatività), Rimini (Città del Turismo e dell'Accoglienza romagnola) e Faenza (Capitale della Musica Emergente) che per prima ha fatto esordire i Maneskin dal vivo in un Festival Indipendente Nazionale. "Dopo le ultime favorevoli notizie che lasciano in pista solo cinque città per l'Eurovision Song Contest del 2022 in Italia, il Mei di Faenza è totalmente favorevole a sostenere la candidatura dell'Emilia-Romagna al prossimo Eurovision Song Contest attraverso la candidatura di Bologna e Rimini - ha dichiarato Giordano Sangiorgi, patron del Mei- I Maneskin infatti vincitori dell'ultima edizione hanno fatto outing più volte sui social a favore del Mei di Faenza e della Terra dell'Emilia Romagna come loro territorio d'esordio tra i festival indipendenti che gli ha fatto da piattaforma di lancio e portato grande fortuna diffondendo ringraziamenti e foto della band in Piazza del Popolo e a Palazzo Laderchi a Faenza e sul Frecciarossa per raggiungere Faenza in treno". "Una promozione enorme sui social della band da centinaia di migliaia di follower e like per il territorio faentino ed emiliano romagnolo e per il Mei di Faenza come grande piattaforma di scouting", ha aggiunto Giordano Sangiorgi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eurovision, il Mei sostiene nel nome dei Maneskin la candidatura di Rimini e Bologna

RiminiToday è in caricamento