rotate-mobile
Cronaca

Evade dagli arresti domiciliari e ignora le norme anticontagio per comprare cocaina

Blitz dei carabinieri della Compagnia di Riccione che hanno individuato una centrale dello spaccio di neve a Rimini

Blitz antidroga dei carabinieri di Riccione che hanno arrestato uno spacciatore di cocaina e il cliente con quest'ultimo che, per procurarsi la "neve", non solo era evaso dai domiciliari ma ha anche vìolato le normative per contenere l'epidemia di Coronavirus. Tutto è iniziato nella giornata di mercoledì quando i miliati dell'Arma, nell'ambito dei controlli del territorio per vigilare sull'osservanza delle prescrizioni anti Covid-19, hanno notato un albanese 21enne vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Insospettiti dalla sua presenza in strada, i carabinieri lo hanno pedinato fino alla sua abitazione di Rimini dove hanno scoperto una centrale di spaccio nel suo appartamento. Durante l'appostamento è arrivato un secondo albanese, un 34enne, per rifornirsi dal connazionale e a sua volta rivendere lo stupefacente. I militari dell'Arma li hanno bloccati entrambi ed è emerso che quest'ultimo aveva appena acquistato 10 grammi di cocaina. Lo straniero, per concludere l'affare, era evaso dai domiciliari. Dalla perquisizione dell'appartamento del 21enne sono spuntati altri 100 grammi di neve, tutto il materiale per tagliare e confezionare le dosi, un bilancino di precisione e 5800 euro in contanti. Entrambi gli albanesi, quindi, sono stati ammanettati e portati in caserma e, nella mattinata di giovedì, saranno processati per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dagli arresti domiciliari e ignora le norme anticontagio per comprare cocaina

RiminiToday è in caricamento