Evade dai domiciliari e continua la sua attività di stalker

Notato da una pattuglia della polizia di Stato mentre si aggirava per fare sospetto, il malvivente è finito in manette

Nel pomeriggio di mercoledì, durante i controlli del territorio, una Volante che transitava lungo via Roma a Rimini ha notato un soggetto sospetto che alla vista della pattuglia ha cercato di fare l'indifferente. Il comportamento dell'uomo ha insospettito gli agenti che, quindi, lo hanno fermato per identificarlo. Dagli accertamenti è emerso che si trattava di un 31enne riminese già agli arresti domiciliari dallo scorso 11 novembre per maltrattamenti in famiglia, estorsione, furto ed indebito utilizzo di carte di credito nei confronti della ex compagna. Oltre alla misura cautelare, il gip aveva imposto al ragazzo il diveto assoluto di comunicare con la vittima ma un controllo sul cellulare ha fatto emergere come nella sola giornata di mercoledì dal telefonino erano partiti diversi messaggi nei confronti della ex. Arrestato e portato in Questura, il 31enne è stato processato per direttissima giovedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento