Cronaca Verucchio

Evade dai domiciliari, latitante catturato dopo 9 giorni di fuga

L'uomo era finito nei guai per una serie di crudeli maltrattamenti ai danni della compagna

Si è conclusa dopo 9 giorni la fuga di un 31enne di Verucchio scappato dagli arresti domiciliari e nuovamente acciuffato dai carabinieri della Compagnia di Novefeltria. L'uomo era stato arrestato lo scorso giugno per una serie di crudeli maltrattamenti nei confronti dell'ex compagna. Il 31enne, infatti, nonostante il divieto che gli impediva di avvicinarsi alla donna, si era recato a casa di lei e al culmine di una feroce lite l'aveva colpita procurandole lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. Nonostante questo, quando la vittima si era recata in pronto soccorso per essere medicata, l'ex compagno si era presentato in ospedale per aggredirla nuovamente e strapparle la borsa. In quella occasione era stato arrestato e, dopo alcuni giorni di carcere, sottoposto alla misura cautelare dei domiciliari presso una comunità terapeutica.

Il 31enne aveva quindi approfittato dell'ammorbidimento del provvedimento restrittivo per evadere e, dallo scorso 11 luglio, si erano perse le sue tracce. Gli inquirenti dell'Arma di Verucchio, tuttavia, avevano iniziato a setacciare i suoi abituali luoghi di ritrovo fino ad individuarlo nella mattinata di lunedì nei pressi dell'abitato mentre passeggiava tranquillamente. Fermato e portato in caserma, al termine degli accertamenti il pubblico ministero ha disposto il suo accompagnamento nel carcere dei "Casetti" per una nuova misura cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari, latitante catturato dopo 9 giorni di fuga

RiminiToday è in caricamento