Evade dai domiciliari, malvivente arrestato dai carabinieri di Misano

Il giovane si era allontanato dalla propria abitazione e, al ritorno, ha trovato i militari dell'Arma ad aspettarlo

Lo scorso 7 ottobre era stato arrestato dai carabinieri di Misano Adriatico in quanto ritenuto responsabile di una spaccata, messa a segno infrangendo la vetrina di un negozio con la grata di un tombino. Sottoposto agli arresti domiciliari, il 20enne invece di rimanere nella propria abitazione ha preferito andare a zonzo per la città e, al controllo, i militari dell'Arma non lo hanno trovato. Con pazienza, i carabinieri hanno così atteso il suo ritorno e, appena arrivato nel suo appartamento, è stato ammanettato con l'accusa di evasione. Il 20enne verrà processato per direttissima nella mattinata di mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento