Evade i domiciliari per un caffè, condannato a 13 mesi

L'individuo era stato sorpreso all’interno di un bar, in quella via Vecchia Emilia, in palese violazione degli obblighi della misura cautelare a cui è sottoposto

Mercoledì pomeriggio i Carabinieri di Santarcangelo, durante un servizio di controllo del territorio, insieme ai militari di rinforzo della Scuola Allievi Carabinieri di Fossano (Cuneo), traevano in arresto, in flagranza di evasione, F. R.,38 anni, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

L'individuo era stato sorpreso all’interno di un bar,  in quella via Vecchia Emilia, in palese violazione degli obblighi della misura cautelare a cui è sottoposto. Processato per direttissima, è stato condannato a 13 mesi di reclusione e tradotto al regime dei domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento