Evasori per percepire il reddito di cittadinanza, scovati dalla Guardia di Finanza

Le due imprenditrici hanno intascato indebitamente 18mila euro arrivati grazie a false dichiarazioni Isee

I militari della Guardia di Finanza, al termine di una serie di accertamenti, hanno scovato due imprenditrici residenti a Rimini che ricevavano indebitamente il reddito di cittadinanza. A finire nei guai sono stati una 60enne, attiva nel commercio all’ingrosso di computer e software con sede a Pavia, e una 75enne, che si occupava di attività paramediche. Entrambe con redditi che superavano abbondantemente i 100mila euro, avevano presentato degli Isee falsi che attestavano come potessero accedere al beneficio facendo intascare ai due un totale di 18mila euro. Smascherati dalle Fiamme Gialle, l'Inps ha interrotto i pagamenti del sussidio e allo stesso tempo per le due donne evasori totali è scattata la denuncia.
 
Nel corso del 2020 la Guardia di Finanza di Rimini, nell’ambito dei controlli finalizzati a contrastare le condotte di indebita percezione e/o fruizione del Reddito di Cittadinanza, ha già deferito alle competenti Autorità Giudiziarie 10 soggetti, per una illecita percezione del beneficio economico di oltre 42.000 euro, evitando così ulteriori indebite erogazioni del sussidio a danno delle casse pubbliche. L’INPS, a seguito delle segnalazioni ricevute dalla Guardia di Finanza, ha infatti subito revocato il sostegno economico nei confronti di ben 16 soggetti beneficiari, nonché al blocco delle relative carte di reddito di cittadinanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento