Eventi di Capodanno, a Riccione scatta lo stop alle bevande in vetro

L'ordinanza del Comune vieta la vendita nell’area situata a mare delle ferrovia a ridosso delle location dei concerti

Pubblicata la nuova ordinanza del Comune di Riccione di divieto di vendita per asporto di ogni tipo di bevanda contenuta in bicchieri di vetro e in bottiglie o confezioni di vetro in occasione dei festeggiamenti del “ Riccione Ice Carpet” nei giorni 30 e 31 dicembre 2018 e 1° gennaio 2019. Nell’area situata a mare delle ferrovia e precisamente da viale Cesare Battisti (lato Cattolica) a viale Bellini (lato Rimini) fino al mare, compresi gli stabilimenti balneari, il 30 dicembre e 1°gennaio  dalle ore 14.00 alle ore 20.00, e il 31 dicembre dalle ore 18.00 fino alle ore 03.00 del 1° gennaio, sarà vietato a chiunque e in qualsiasi forma, compresi i distributori automatici, di svolgere attività di vendita, somministrazione o cessione per asporto di bevande in recipienti o contenitori di vetro, così come sarà vietato consumare o abbandonare bevande di qualsiasi genere contenute in bottiglie o contenitori di vetro. Nelle aree interessate non sarà inoltre possibile accedere con lattine o bottiglie di plastica chiuse e/o piene.

Rimane invece valida la facoltà di vendita per asporto di bevande e lattine in contenitori e di plastica, la somministrazione e il consumo di bevande in vetro all’interno dei locali. Si ricorda che quest’anno gli eventi previsti dal Riccione Ice Carpet si svolgeranno in luoghi e orari differenti. A partire dalle ore 16.30 in piazzale Ceccarini nella giornata del 30 dicembre, dalle ore 22.00 il 31 dicembre nel quadrilatero compreso tra viale Ceccarini, viale Dante, Piazzale  Ceccarini e il ponte sul porto canale e, dalle ore 16.00 il 1° gennaio in piazzale Ceccarini. Si tratta di un’ordinanza che anche quest’anno viene adottata per il grande afflusso di pubblico previsto e per garantire la tutela delle persone presenti. L’uso di bevande in contenitori di vetro potrebbe innescare usi impropri a discapito dell’incolumità del pubblico, così come l’accesso alle aree degli eventi con lattine o bottiglie di plastica chiuse e piene.

Allo stesso tempo il sindaco Renata Tosi ha firmato anche l’ordinanza che, in occasione degli eventi del Riccione Ice Carpet, prevede nelle giornate del 30 e 31 dicembre 2018 e del 1° gennaio 2019, la chiusura a partire dalle ore 22.00 delle attività del settore alimentare o misto e di erogazione di alimenti e bevande attraverso i distributori automatici, ad eccezione dei pubblici esercizi e delle attività artigianali di produzione e vendita di piadine e pizze. La zona interessata è situata a mare della ferrovia, precisamente da viale Cesare Battisti (lato Cattolica) a viale Leopardi ( lato Rimini) fino al mare, stabilimenti balneari inclusi. L’ordinanza integra il divieto, previsto per le stesse giornate, della vendita per asporto di bevande contenute in bicchieri, bottiglie e confezioni di vetro e, dà risposta alle disposizioni previste dal Decreto Sicurezza ( Decreto Legge 4 ottobre 2018 n.113) in materia di sicurezza pubblica, creando così ogni condizione per la tutela delle persone, a fianco della primaria azione di prevenzione e contrasto svolta dal tutte le forze dell’ordine preposte. Le trasgressioni alla ordinanza prevedono una sanzione amministrativa di 400 euro, come stabilito dall’art.16 della Legge 24 novembre 1981, n.689.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento