Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ex calciatore assolto dalle accuse di violenza sessuale, fine del calvario giudiziario

Il giovane si era sempre detto estraneo agli addebiti che gli erano stati mossi da una ragazza brasiliana

Si è concluso dopo 6 anni il calvario giudiziario di Matteo Sartori, il 28enne ex calciatore del Rimini, assolto dai giudici del Tribunale di Rimini dalle accuse di violenza sessuale, sequestro di persona e rapina che lo vedevano imputato insieme a un amico. La vicenda risale al giugno del 2013 quando l'atleta e l'altro imputato avevano conosciuto due donne durante una serata. Le ragazze, tra cui una 41enne brasiliana, cercavano un taxi e Sartori e l'amico si erano offerti di accompagnarle. Era poi nata l'idea di concludere la serata a casa del calciatore ma una delle due donne aveva accampato delle scuse ed era scesa dall'auto mentre, la sudamericana, aveva proseguito fino all'abitazione per poi cambiare idea e decidere di non salire. E' a questo punto che le versioni della presunta vittima e dei ragazzi iniziano a divergere. Secondo la 41enne, l'atleta e l'amico l'avevano bloccata e le erano saltati addosso iniziando a palpeggiarla nelle parti intime mentre, i ragazzi, hanno sempre sostenuto di averla riportata indietro e lasciata in strada. La vicenda sembrava essere finita ma, poco dopo, a casa del calciatore erano arrivati i carabinieri e, per il 28enne el'amico, era cominciato l'incubo terminato grazie alla decisione dei giudici che non hanno ritenuto veritiero il racconto della sudamericana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex calciatore assolto dalle accuse di violenza sessuale, fine del calvario giudiziario

RiminiToday è in caricamento