rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Arresto illegale e calunnia: ex funzionario della polizia di Rimini in manette

Dal gennaio del 2014 il funzionario è stati in servizio alla questura di Catania. Ora si trova rinchiuso nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere.

Deve scontare tre anni e sei mesi di reclusione per una condanna infilitta in primo grado e confermata in Corte d'Appello lo scorso novembre. Un funzionario di polizia, che in passato ha presto servizio alla Questura di Rimini, è stato arrestato in esecuzione di un provvedimento del giudice per arresto illegale, falso in atto pubblico e calunnia. Dal gennaio del 2014 il funzionario è stati in servizio alla questura di Catania. Ora si trova rinchiuso nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere.

Secondo quanto ricostruito dall'accusa, nel 2006, il poliziotto si era presentato al night club di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, gestito dalla sua ex compagna brasiliana e da suo cugino (anche lui catanese), per risolvere alcune questioni in sospeso con la donna. Tra i due si era intromesso il nipote di lei, 24enne brasiliano. La discussione era degenerata e il ragazzo aveva colpito con un pugno il poliziotto che aveva fatto scattare le manette per oltraggio e violenza a pubblico ufficiale. Ma il giudice ritenne illegale quell'arresto e accusò il funzionario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto illegale e calunnia: ex funzionario della polizia di Rimini in manette

RiminiToday è in caricamento