Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Ex Questura verso la riqualificazione, i nuovi proprietari: "Una grande occasione per Rimini"

La società che si è aggiudicata la proprietà all'asta: "L’obiettivo è operare sul quartiere in modo integrato, per aumentare la qualità della vita degli abitanti"

Nel luglio scorso la società Ariminum Sviluppo Immobiliare si è aggiudicata all'asta l’area di via Bassi a Rimini, in questi anni denominata ‘area ex Questura’. Con l'acquisizione e il perfezionamento della cessione al Comune di Rimini delle aree per dotazioni pubbliche, richieste in base alla parziale attuazione del vecchio Piano integrato, si potrebbero creare i presupposti per una pianificazione congiunta tra pubblico e privato.

"Tale confronto confidiamo rappresenti la fase prodromica alla riqualificazione dell’intero comparto, così da restituire alla città una porzione di nuovo tessuto urbano diretto ad elevare gli standard di pregio ambientale e architettonico - afferma l'amministratore unico della società con sede a Bologna, Piero Aicardi - L’obiettivo è operare sul quartiere in modo integrato, per aumentare la qualità della vita degli abitanti, favorire l’inclusione e valorizzarne le risorse, invertendone l’attuale immagine e restituire alla città un patrimonio a servizio della stessa e dei suoi cittadini.

"Si intende avviare da subito lo sviluppo di un progetto di assetto e una strategia di attuazione pienamente fattibili e condivisi con l’Amministrazione stessa, che riguardi l’attuazione di opere di rilevante interesse pubblico, riattivando l’intero comparto con una ‘marcata matrice verde’ in cui saranno inserite ed integrate nuove funzioni miste. Vista la situazione di forte degrado in cui versano i vecchi edifici dell’ex Questura e l’importanza urbanistica dell’area oggetto di trasformazione - prosegue Aicardi - considerato anche il momento in cui si definisce e si attua, ci auguriamo che un progetto così concepito possa rappresentare un intervento pilota di rigenerazione urbana, esemplificativo della strategia e delle modalità attuative del nuovo PUG, e come tale affiancarne la formazione, d’intesa con l’Amministrazione, anticipandone in modo concreto e visibile gli esiti più qualificanti".

"Oggi si presenta una grande occasione per la città di Rimini - conclude l'amministratore della società - Confidiamo che l’Amministrazione, quale attore principale, possa valutare l’opportunità di riavvolgere il nastro per favorire un ulteriore nuovo potente contributo alla sua immagine di città sostenibile. A tal proposito è stata comunicata all’Amministrazione la nostra volontà di organizzare un incontro operativo con la struttura tecnica e amministrativa. Sarà un privilegio per Asi avere un ruolo nel processo di rinnovamento già avviato. L’obiettivo è eliminare quello che oggi è indiscutibilmente un problema del territorio urbano e trasformarlo in una preziosa opportunità, a vantaggio della comunità e del tessuto economico cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Questura verso la riqualificazione, i nuovi proprietari: "Una grande occasione per Rimini"
RiminiToday è in caricamento