menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fabio Cantelli difende Netflix: "SanPa ha mostrato entrambi i volti di Vincenzo Muccioli"

L'ex responsabile delle pubbliche relazioni della comunità: "Non vedo in che modo il fondatore di San Patrignano esca diffamato dalla docuserie"

Dopo l'annuncio da parte di Andrea e Giacomo Muccioli, figli di Vincenzo fondatore della comunità di San Patrignano, di aver querelato per diffamazione aggravata Netflix per la serie "SanPa" interviene uno dei protagonisti della docuserie Fabio Cantelli già responsabile delle pubbliche relazioni della comunità e autore di un libro sui suoi 10 anni trascorsi sulla collina corianese. Un libro sulla sua esperienza di ospite da cui è nata poi la serie. "Non vedo in che modo la figura di Vincenzo Muccioli esca diffamata da SanPa - spiega Cantelli. - Di lui ne ho parlato sia nel mio libro che nell'intervista sulla base del rapporto di intimità che c'era tra noi, dei suoi aspetti e dei sui limiti. Era un uomo fuori dal comune e, la verità, è che ha fatto cose sia buone che cattive. La comunità viene raccontata in tutta la sua complessità e credo che la serie sia molto equilibrata e obiettiva, sono rimasto stupito dalla decisione dei figli di passare alle vie legali. Non ritengo che questa scelta possa essere un boomerang nei loro confonti e che possa far emergere nuovi fatti sui quali la magistratura si è già espressa. Tuttavia penso che questo nuovo clamore sia controproducente: chi ancora non ha visto SanPa adesso lo andrà a vedere dopo che le prime polemiche si erano oramai sopite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento